TERAMO: FRODE FISCALE DA 4 MILIONI DI EURO, DIECI RINVII A GIUDIZIO

21 Settembre 2023 10:08

Teramo - Cronaca

TERAMO –  A conclusione di indagini eseguite dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Giulianova, sono stati rinviati a giudizio 10 soggetti, amministratori di altrettante società operanti in diverse regioni del centro Italia, per i reati di emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Il provvedimento deriva da attività condotte dalle Fiamme Gialle giuliesi, originate dall’analisi di una segnalazione per operazioni sospette riguardante una società, con sede sulla costa teramana, rivelatasi una vera e propria “cartiera”.





Tale società, inadempiente agli obblighi fiscali e artefice di un vorticoso giro di emissione di fatture false per oltre 4 milioni di euro, ha permesso a decine di imprese commerciali, operanti nei più disparati settori merceologici, situate nella capitale e nelle Marche, di conseguire indebiti vantaggi fiscali.

Gli approfondimenti, che hanno anche riguardato le movimentazioni risultanti sui conti correnti bancari, hanno fatto piena luce anche sulle modalità di retrodazione dei pagamenti relativi alle fatture (false), avvenuta attraverso numerosi prelevamenti di denaro contante.





Tale dinamica è stata inoltre confermata proprio dal soggetto che si è prestato all’emissione dei documenti falsi.

Le attività eseguite hanno permesso di riscontrare, oltre ai reati di omessa dichiarazione ed emissione di centinaia di fatture per operazioni inesistenti in capo alla società cartiera, anche l’utilizzo delle medesime fatture false da parte di molteplici società, per una frode complessiva all’Iva pari a circa 1.200.000 euro.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: