TERAMO: FURTI IN CASA CON LA SCUSA DI CONTROLLI COVID, UNA DENUNCIA

16 Luglio 2021 10:55

Teramo: Cronaca

TERAMO  – Deruba anziani soli con la scusa di controlli Covid-19, ma viene individuata e denunciata dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Teramo.

Protagonista della vicenda una donna di 35 anni della provincia che, insieme ad altre due donne non ancora identificate, è accusata di aver messo a segno due furti a Teramo ai danni di altrettanti anziani nel giugno scorso.

La donna, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, si fingeva dipendente della Asl e, con il pretesto di verificare la ricevuta del vaccino per il Covid-19, prospettando la possibilità di un rimborso, entrava nell’abitazione degli anziani.

Una volta carpita la loro fiducia, con la scusa di misurare loro la saturazione dell’ossigeno nel sangue, li distraeva e, rovistando tra gli effetti personali, riusciva a prendere soldi e gioielli.

Complessivamente nei due episodi ha portato via circa 1.000 euro e monili in oro. La donna è stata segnalata all’autorità giudiziaria dai carabinieri per furto aggravato in concorso. Le indagini proseguono per l’identificazione delle complici.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: