PUBBLICA ILLUMINAZIONE, PARTE RIQUALIFICAZIONE “GREEN” DI TUTTE LE AREE INDUSTRIALI DELL’ABRUZZO

15 Ottobre 2021 11:40

Teramo: Cronaca

TERAMO – Un project del valore di dieci milioni in 20 anni, con un investimento immediato in meno di un anno da parte di Hera di 4 milioni per riqualificare quattromila punti luce nelle aree industriali dell’Arap Abruzzo.

Un intervento che interesserà le unità territoriali di Avezzano, Casoli, L’Aquila, Sulmona, Teramo e Vasto e che coprirà, come comuni di intervento, quelli di Atessa, Atri, Avezzano, Casoli,
Castellalto, Fara San Martino, Gissi Lanciano, l’Aquila, Monteodorisio, Paglieta, San Salvo, Sant’Egidio alla Vibrata, Teramo e Vasto, e destinato non solo a garantire una nuova illuminazione alle aree industriali ma anche a dare una mano all’ambiente con un risparmio energetico del 67% e 568 tonnellate in meno di Co2 immesse ogni anno nell’atmosfera.

Inoltre con i nuovi punti luce a led, 200 dei quali autoalimentati da pannelli fotovoltaici, l’azienda risparmierà 1.409.920 chilowattora all’anno, pari al consumo di energia annuo di 522 famiglie.

Il contratto firmato da Arap ed Hera, inoltre, prevede oltre alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di illuminazione, anche l’implementazione di un innovativo sistema di telecontrollo, per consentire una più efficiente gestione dei punti luce anche da remoto, l’installazione di un orologio astronomico per rispondere alle reali esigenze di illuminazione degli ambienti e l’estensione del cavo per la fibra ottica.

“Questo progetto è l’inizio di un percorso che vede Arap come braccio operativo della Regione Abruzzo – ha detto il presidente dell’Arap Giuseppe Savini – in un contesto in cui la giunta guidata da Marco Marsilio ha cambiato il paradigma dell’approccio dei luoghi in cui si fa impresa, per troppo tempo abbandonati e che vede la Regione concentrata in un cronoprogramma per rinnovare le infrastrutture che riguardano i nuclei industriali e senza le quali declinare i finanziamenti per gli interventi strategici è difficile”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della Regione Marco Marsilio: “Questo è uno dei tanti passi importanti che stiamo facendo con Arap – ha detto – per riportare i consorzi industriali a poter davvero offrire servizi alle aziende che sono in sede sul territorio ed evitare che invece scappino come accaduto in passato e come accade perché trovano aree industriali con le strade sfasciate, senza illuminazione pubblica, senza fibra, senza digitale, senza servizi. L’Arap era un’azienda che abbiamo trovato piena di debiti, sull’orlo del fallimento. Oggi è un’azienda che in un anno e mezzo ha abbattuto il debito, paga regolarmente le rate per rientrare dai debiti tributari, offre servizi e presenta progetti innovativi molto importanti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: