TERAMO: REFERENDUM L’ASSOCIAZIONE PARTIGIANI INVITA A VOTARE SI’

9 Giugno 2011 10:56

TERAMO – Il comitato provinciale di Teramo dell’associazione Nazionale partigiani d’Italia (Anpi) invita tutti i cittadini a recarsi alle urne domenica 12  e lunedì 13 giugno votando quattro ‘Si’.

Come approvato all’ultimo congresso nazionale, l’Anpi dà pieno sostegno e adesione ai referendum e chiede ai propri iscritti e simpatizzanti di mobilitarsi e di fare tutto il possibile affinché sia raggiunto il quorum necessario.

Come si legge in una nota del segretario Provinciale Anpi Teramo Mirko De Berardinis e del presidente Provinciale Anpi Teramo, senatore Antonio Franchi: “È un dovere civico andare a votare. Il referendum è un diritto previsto espressamente dalla Costituzione e rappresenta un’essenziale e diretta manifestazione di volontà del popolo sovrano”.

“Soprattutto quando – proseguono – sono in gioco beni comuni come l’acqua, l’ambiente e i diritti fondamentali, costituzionalmente tutelati, la manifestazione del voto è anche un dovere di solidarietà politica e sociale, a cui nessuno dovrebbe sottrarsi”.
 
“Il 12 e 13 giugno – affermano – si dovrà esprimere un voto positivo, rispondendo con un fermo e sicuro ‘SI’ a ognuno dei quesiti, per fermare la privatizzazione dell’acqua, per impedire la costruzione delle centrali nucleari e per ribadire che la legge è uguale per tutti”.

“Una scelta decisiva – continuano – su questioni di estrema importanza per la nostra vita e il nostro futuro che riguardano l’energia, l’ecologia, il benessere, la giustizia, l’uguaglianza, ovvero beni e diritti comuni, particolarmente collegati alla persona”.

“Tutti alle urne, dunque – concludono –  per una nuova ventata di libertà, di equità e di giustizia e per una nuova e grandiosa manifestazione di democrazia”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: