TERREMOTO CENTRO ITALIA, AMATRICE SI PREPARA ALLA VEGLIA PER LE VITTIME

23 Agosto 2021 14:56

Italia: Terremoto e Ricostruzione

AMATRICE – Amatrice, il borgo del Reatino distrutto dal terremoto del 24 agosto di cinque anni fa, si prepara a ricordare le sue vittime con una serie di celebrazioni che si svolgeranno questa notte, alle 3:36, e che culmineranno con la Santa Messa di domani, celebrata dal Vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, e che sarà trasmessa in diretta su Rai 1 a partire dalle 11.

Alla messa sarà presente, come annunciato nei giorni scorsi, anche il premier Mario Draghi.

Il 24 agosto il Comune di Amatrice ha dichiarato, inoltre, il lutto cittadino per l’intera giornata, dunque resteranno chiusi gli uffici comunali e tutte le attività ad eccezione delle Farmacie e del Pronto soccorso. A causa delle misure di prevenzione contro il Covid-19, e come da indicazioni della Questura, come lo scorso anno, ha fatto sapere il Comune, “non sarà possibile effettuare la Fiaccolata lungo le vie di Amatrice”.

Le celebrazioni si terranno, quindi, presso il campo di Calcio ‘Paride Tilesi’ con una capienza massima ammessa di 600 persone, con flusso di accesso a partire dall’una, scaglionato al fine di evitare assembramenti. La Veglia di Preghiera comincerà alle 2:30 per culminare alle 3:36 con la lettura dei nomi delle vittime. Al termine della celebrazione verranno consegnati ai partecipanti dei lumini da accendere privatamente. L’accesso all’area del Monumento alle Vittime del Terremoto, all’interno del parco Don Minozzi, sarà, invece, libero, ma regolamentato per evitare affollamenti.

“Il momento della Veglia – fa sapere ancora il Comune in una nota – è da intendersi come un momento di raccoglimento intimo della Comunità di Amatrice”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: