TERREMOTO COSTA MARCHIGIANA, INGV: “FREQUENTE SISMICITA'”

9 Giugno 2022 15:33

Italia - Terremoto e Ricostruzione

ANCONA – La sismicità nell’area del Mar Adriatico, di fronte alla costa marchigiana, colpita dalle scosse di oggi, è frequente: in particolare qualche chilometro a nord della localizzazione degli ultimi eventi di maggio e giugno 2022 si ricorda una importante sequenza sismica nel 1987 con diversi terremoti anche di magnitudo superiore a 4.0, fino a magnitudo 4.9.

Lo rende noto l’Ingv, che spiega come l’area in passato è stata interessata da alcuni eventi sismici: tra questi il terremoto del 16 agosto 1882 avvenuto al largo di San Benedetto del Tronto (AP) con una magnitudo stimata pari a Mw 5.2. La pericolosità sismica di questa area è considerata media.

Terremoti anche più forti di quello avvenuto, avverte l’Istituto, oggi sono possibili per quanto la probabilità che si verifichino, ovvero la frequenza, non è particolarmente alta. Peraltro nelle vicinanze dell’area interessata dal terremoto delle 13.18 erano stati localizzati il 30 maggio altri 5 eventi di magnitudo compresa tra ML 1.7 e 3.3.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: