TERREMOTO: CROLLI NEL CENTRO STORICO DI PENNE, CHIUSO PONTE ROCCAFINADAMO

30 Ottobre 2016 14:29

PENNE – Sono in fase di svolgimento controlli e verifiche nelle strutture pubbliche di proprietà comunale a Penne (Pescara), dopo il forte terremoto di stamattina vicino Norcia (Perugia).

I tecnici, coordinati dall’ingegner Piero Antonacci, insieme con la protezione civile, hanno avviato sopralluoghi nel complesso edilizio che ospita l’ospedale “San Massimo”, abitazioni del centro storico, casa di riposo, stadio di contrada Ossicelli e cimiteri (principale e Roccafinandamo).

Al momento sono state chiuse tutte le chiese cittadine a scopo precauzionale; rimane aperta per l’attività ordinaria solo la chiesa di San Massimiliano Kolbe, in via Nazareno Fonticoli.

Sono stati segnalati crolli nel centro storico di Penne, in particolare in via Pultone dove si sono staccati cornicioni, e nella chiesa di San Domenico, in piazza Luca da Penne.

A scopo precauzionale è stato chiuso anche il ponte situato sulla provinciale tra Villa Cupoli di Farindola e Roccafinadamo.






Sono all’opera i tecnici della Provincia di Pescara per verificare la tenuta statica dell’infrastruttura.

Il Centro operativo comunale, coordinato dal sindaco Mario Semproni, è attivo nel palazzo Comunale ed ha attivato un numero di emergenza: 348/.39.73.986.

Sono stati cancellati tutti gli appuntamenti legati a Open Day Winter, organizzato dalla Regione Abruzzo.

Si informa, infine, che questa sera rimarrà aperto il palatenda (allestito con brandine e coperte) di contrada Campetto per consentire alla popolazione, qualora ce ne fosse bisogno o per chi volesse lasciare l’immobile di proprietà, di trascorrere la notte al caldo. La Croce rossa gestirà la struttura.

La situazione sarà monitorata costantemente e seguiranno altre comunicazioni da parte del Comune.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: