”TERREMOTO DELL’ANIMA” L’AQUILA: CONTE, ”NECESSARIO RIPARTIRE DA RICOSTRUZIONE TESSUTO SOCIALE”

22 Ottobre 2019 10:51

L'AQUILA – Il presidente del Consiglio ha inviato un messaggio per il convegno nazionale “Il terremoto dell’anima” organizzato dalla Chiesa dell’Aquila a dieci anni dal sisma.

È “necessario ripartire dalla ricostruzione del tessuto sociale, incentivando così il sostegno reciproco e il desiderio di ritrovarsi insieme come comunità unita”. Queste le parole del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, nel messaggio inviato per il Convegno nazionale “Il terremoto dell'anima” che si volgerà sabato prossimo all'Aquila.

L'iniziativa, organizzata dall'Arcidiocesi dell'Aquila, in collaborazione con la Caritas Italiana e la delegazione Caritas Abruzzo-Molise, ha come obiettivo quello di indagare sulle conseguenze che le catastrofi naturali, con particolare riferimento ai terremoti dell'ultimo decennio, hanno provocato sul piano psicologico e spirituale nelle persone coinvolte.

“Condivido pienamente lo spirito dell'incontro, esprimendo apprezzamento e incoraggiamento per il pieno successo dell’iniziativa” – ha proseguito il Presidente Conte nel messaggio che, pur non potendo essere presente, fa giungere il suo “deferente saluto all”Arcivescovo dell'Aquila, primo promotore dell'iniziativa” e a tutti i partecipanti all’evento.






Oltre al Cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo del capoluogo abruzzese, saranno presenti alcuni Vescovi tra cui mons. Tommaso Valentinetti, Arcivescovo di Pescara-Penne e delegato per la Caritas della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana. 

Inoltre, tra gli altri relatori, interverrà anche fr. Luca Perletti del Camillian Disaster Service International e il giornalista Giustino Parisse caporedattore della redazione aquilana del quotidiano Il Centro durante il sisma del 2009.

Il sito web dell’evento è consultabile all’indirizzo www.terremotodellanima.it

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: