TERREMOTO L’AQUILA, GABRIELLA COMPIE 12 ANNI: “LA PRIMA NATA DOPO LA TRAGICA SCOSSA”

di Azzurra Caldi

6 Aprile 2021 07:37

L’AQUILA – “Alle 3.31 stavano portando mia figlia in sala parto, poi la scossa. Gabriella è nata quella notte dentro un’ambulanza parcheggiata fuori l’ospedale San Salvatore, è la prima bambina nata all’Aquila il 6 aprile del 2009”.

A 12 anni dal terremoto, nonna Maria Pia ripercorre quei momenti di forti emozioni, un’esplosione di paura e gioia ancora vive nei ricordi, che portarono alla nascita della nipotina Gabriella Corrado, venuta al mondo mentre L’Aquila, nella sua notte più lunga, veniva travolta dalla tragedia.

“Mia figlia all’epoca aveva 29 anni, era alla sua prima gravidanza. È entrata in ospedale il giorno della domenica delle palme alle 8.30. La dottoressa mi disse che la bambina sarebbe nata il giorno dopo, allora sono tornata a casa. Poi la prima scossa verso le 23 e all’una e mezza mi hanno chiamata per dirmi che era in sala travaglio perché aveva rotto le acque. Così ci siamo precipitati, muniti di qualche coperta, in ospedale”.

“Quella notte sono stata la prima persona a tenere Gabriella in braccio e l’ho tenuta con me fino alla mattina avvolta in un asciugamano. Mia figlia ha avuto anche una gravidanza difficile e dopo tutto, la bambina è nata proprio nella notte del 6 aprile. Il giorno dopo sono state trasferite all’ospedale di Rieti, come è accaduto per tutti in quelle ore, stessa cosa per un bambino nato la sera prima”.

Racconta la sua storia commossa nonna Maria Pia, che oggi vuole fare gli auguri di buon compleanno alla sua Gabriella: “Per il secondo anno non potremo festeggiare a causa del covid e allora voglio farle gli auguri, a nome di tutta la famiglia, affinché sia un bellissimo 12esimo compleanno”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: