TERREMOTO L’AQUILA: OPERA IN RICORDO DI DUE STUDENTESSE DONATA AL COMUNE

25 Giugno 2019 20:31

L'AQUILA – Un'opera dedicata alla memoria di due ragazze morte del sisma, una di Sulmona, l'altra di Raiano. Roberta Zavarella aveva 26 anni ed era studentessa della facoltà di Ingegneria. Ha perso la vita in via XX Settembre. Carmelina Iovine aveva 22 anni. Era studentessa di Psicologia. Aveva già conseguito la laurea triennale e stava frequentando il biennio di specializzazione.

Nell'aula consiliare “Tullio De Rubeis” si è tenuta una cerimonia in loro ricordo: il Comune di Sulmona ha donato a quello dell'Aquila un'opera creata dal Liceo Artistico della città peligna, dedicata alla loro memoria.




Sono intervenuti il vice sindaco Raffaele Daniele, il presidente del Consiglio comunale Roberto Tinari, la presidente del Consiglio comunale di Sulmona Katia Di Marzio, il sindaco di Raiano Marco Moca, le consigliere comunali di Sulmona Elisabetta Bianchi e Deborah D’Amico e lo studente del Liceo Artistico “Mazara”, Simone Spica, autore dell’opera.
L’opera, dedicata alle due ragazze attraverso un’iniziativa promossa dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale di Sulmona, raffigura un globo, con diverse faglie e cinque colombe, “simbolo di un mondo fragile aperto alla speranza”. 

“Sono passati dieci anni dalla tragedia – ha detto il presidente dell'assise civica, Roberto Tinari, ma il dolore per le oltre 300 vittime è sempre lo stesso. Sono anche io genitore, ho due figli che frequentano l’università, che hanno sogni e speranze per il futuro. Roberta e Carmelina hanno lasciato un forte messaggio che, oltre ai miei figli, rivolgo a tutti gli studenti universitari aquilani. L’invito a studiare per essere migliori per loro, per le loro famiglie, per questa città.  E’ per questo che sento, da padre, una profonda e sentita vicinanza alle famiglie delle ragazze di origine peligna che avevano scelto L’Aquila per studiare e programmare il loro futuro. A loro dico non saranno dimenticate perché la memoria è un dovere primario così come lo è la ricostruzione”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: