TERREMOTO MARCHE: PROSEGUE SCIAME SISMICO, 43 EDIFICI INAGIBILI, 747 CON LIEVI DANNI

15 Novembre 2022 15:57

Italia - Terremoto e Ricostruzione

ANCONA – Prosegue lo sciame sismico nelle Marche con epicentro al largo della costa pesarese e anconetana, anche se le scosse con magnitudo sopra 2 continuano a ‘diradarsi’.

La scorsa notte però un movimento tellurico poco dopo mezzanotte ha toccato magnitudo 3.5 con epicentro al largo della costa anconetana ed è stato avvertito da parte della popolazione del capoluogo marchigiano che lo ha commentato sui social. Un’altra scossa ha raggiunto 2.9 (epicentro al largo della costa pesarese), ma non è stata percepita dalla popolazione, anche se registrata dall’Ingv.





Intanto sono arrivati a oltre 1.100 i sopralluoghi e le verifiche sulla stabilità degli edifici effettuati dai vigili del fuoco nelle province di Ancona e Pesaro Urbino.

Sono 43 gli edifici dichiarati inagibili dai vigili del fuoco, tra Pesarese e Anconetano, dall’inizio dell’emergenza Terremoto: 23 in provincia di Ancona e 20 in quella di Pesaro Urbino. Gli immobili che hanno riportato danni strutturali di lieve entità sono ad oggi 747: 594 in provincia di Ancona e 153 in provincia di Pesaro Urbino.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: