TERREMOTO NELLE MARCHE: SCOSSA 4.3 NEL PESARESE, STOP TRENI SU ALCUNE TRATTE

29 Ottobre 2021 13:34

Italia - Terremoto e Ricostruzione

ANCONA- Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 alle 12.53, a 38 km di profondità, si è registrata con epicentro in provincia di Pesaro Urbino a 3 km a nord di Montefelcino.

La forte scossa è stata percepita in tutto il Pesarese e anche in provincia di Ancona. Molte le chiamate ai vigili del fuoco di persone che si sono intimorite per la scossa e che l’hanno segnalata.

Alla prima scossa di magnitudo 4.3, si sono registrate altre due scossa più leggere di magnitudo 2.7 e 2.3 sempre nella stessa zona, in particolare intorno a Serrungarina, alle 12.56 e alle 13.25, rispettivamente a 40 e 37 km di profondità.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile, al momento non risultano danni e feriti. Tutti i Comuni, in particolare quelli di Pesaro e Fano, stanno facendo tutte le verifiche del caso.

La prima e più forte scossa, percepita anche ad Ancona e provincia, si è verificata poco prima dell’orario di fine lezioni a scuola per molti studenti, una circostanza che ha in sostanza anticipato di qualche frangente l’uscita dagli istituti scolatici di molti ragazzi in particolare a Pesaro. Tanta gente in strada, da case e uffici, soprattutto nei centri storici, sia a Pesaro sia a Fano.

Intanto Trenitalia fa sapere: “la circolazione ferroviaria è stata sospesa tra Rimini e Ancona, tra Falconara Marittima e Fabriano e tra Civitanova e Fabriano. I treni in questione sono: FR 9805 e FB 8816 fermi nella stazione di Fano, FB 8818 fermo a Loreto, due merci fermi a Cattolica e uno regionale 3819 fermo a Montemarciano; il 3911 è fermo a Pesaro, 23849 a Macerata. Nessun treno fermo, invece, sulla linea”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: