TERZO DEPURATORE FRANCAVILLA, STELLA E SARCHESE (M5S): “RITARDI INACCETTABILI, REGIONE INTERVENGA”

26 Novembre 2020 14:30

FRANCAVILLA AL MARE – Del terzo depuratore di Francavilla al Mare se ne parla da anni ma ad oggi sembra ancora lontana la sua realizzazione. Interviene al riguardo la consigliera regionale del M5s, Barbara Stella: “nel 2015 Aca, l’azienda acquedottistica, annunciava il nuovo e terzo depuratore di Francavilla al mare in località Valle Anzuca; eppure ad oggi, ben 5 anni dopo, non ancora vediamo nemmeno l’avvio della sua realizzazione”.

Prosegue la pentastellata, “dai recenti documenti che ho potuto reperire attraverso gli uffici regionali è emerso un quadro piuttosto preoccupante; da quasi due anni, il Genio civile di Chieti sembrerebbe non riuscire ad ottenere, da parte dell’azienda acquedottistica che dovrebbe effettuare l’opera, una progettazione completa ed esaustiva, tale da permettere loro di esprimere il proprio parere, in modo da poter procedere nell’iter e vedere l’avvio definitivo dei lavori. Anche nella recente e ultima revisione progettuale sono presenti carenze documentali, per quanto riguarda la valutazione del rischio idraulico, bloccando di fatto l’avanzamento della procedura”.




Interviene anche il consigliere comunale del M5s Livio Sarchese che da tempo segue la questione: “non posso che esprimere tutta la mia amarezza per una vicenda che sta assumendo contorni grotteschi. Da quanto ho appreso grazie alla collaborazione con il nostro consigliere regionale Barbara Stella, sembrerebbe che lo studio idraulico rimesso dall’A.C.A. al Genio Civile annesso al progetto di realizzazione dell’impianto di depurazione su Francavilla al Mare, sia ancora incompleto e non conterrebbe misure adatte ad arginare il rischio di esondazione del Fiume Alento. Si tratta della 5^ revisione che non rispetta i parametri richiesti dal Genio Civile ed a questo punto mi chiedo se non sia il caso di andare a fondo nella vicenda per comprendere dove risieda il problema e chi sia effettivamente responsabile di questo inaccettabile ritardo di cui dovrà rispondere nei modi e nelle forme di legge. Proseguendo su questa strada, l’opera, di importanza strategica per la nostra città sotto il profilo ambientale, non vedrà la luce nemmeno nel 2021”.

Conclude la consigliera Stella, “credo sia assolutamente necessario un intervento da parte degli enti preposti per porre fine a questa impasse. L’esecuzione del depuratore di Valle Anzuca è un’opera di fondamentale importanza per le acque di balneazione non solo del litorale di Francavilla al Mare. Presenterò nei prossimi giorni un’interpellanza all’assessore regionale competente, affinché possa interessarsi direttamente della vicenda e spiegare a me e ai cittadini abruzzesi come stanno effettivamente le cose e quali azioni intenda intraprendere affinché quest’opera possa realizzarsi davvero nel minor tempo possibile”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: