TERZO SETTORE, AGROALIMENTARE, RISCHIO IDROGEOLOGICO E ALTRO, LIRIS: STANZIATI 12,3 MILIONI

14 Dicembre 2021 16:25

Regione: Cronaca

L’AQUILA – La Giunta regionale dell’Abruzzo, su proposta dell’assessore al Bilancio, Guido Liris, ha approvato lo stanziamento di 12,3 milioni di euro per alcuni settori strategici della struttura dell’ente.

L’esecutivo, in particolare, ha stanziato 448.600 euro per il progetto di ricerca finalizzato finanziato dal Ministero della Salute, 15.584 euro per corsi di formazione in materia di protezione animali utilizzati a fini scientifici, 200mila euro per il progetto Vergilius di gestione multilivello di persone con autismo, 601mila euro per attività di interesse generale da parte delle organizzazioni del Terzo settore, 213.766 euro per il Fondo Politiche Giovanili, un milione di euro per il rafforzamento del Dipartimento Presidenza nell’ambito del Fondo Sviluppo e Coesione, 4,2 milioni di euro per interventi a sostegno della filiera agroalimentare, 4,2 milioni di euro per interventi infrastrutturali per la messa in sicurezza ed il rischio idrogeologico, circa 590mila euro per il progetto Lifecalliope del Programma Life+ e 805mila euro per la crisi di natura socio-economico-ambientale nell’asta fluviale del fiume Aterno.

Con il via libera al documento tecnico di accompagnamento al bilancio finanziario gestionale 2021-2023, sono poi stati destinati 3mila euro al Servizio politiche turistiche e sportive per un evento di carattere internazionale della Lega nazionale dilettanti-Figc, 18.400 al Servizio lavoro per procedere al pagamento delle competenze dovute alla consigliera di parità, 6mila al Servizio beni e attività culturali per il pagamento della quota associativa alla Associazione Italiana Film Commission, 15mila euro al Servizio politiche turistiche e sportive per dare esecuzione al pagamento di contributo alla Federazione speleologica abruzzese.

La Giunta ha poi approvato l’accordo tra la Regione e gli enti strumentali e locali per l’utilizzo e la gestione di sistemi e servizi informativi regionali.

“È stata attivata”, spiega l’assessore Liris, “un’infrastruttura di salvataggio dati da remoto in favore degli Enti locali regionali, tenuta da Aric, allo scopo di sia di razionalizzare l’utilizzo delle infrastrutture Ict del territorio regionale sia garantire, anche ad Enti con limitata capacità di spesa, l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia in termini di infrastrutture, connettività, elaborazione, protezione e conservazione dei dati, il tutto nel rispetto delle leggi e delle norme vigenti che regolano gli aspetti inerenti la sicurezza e la riservatezza”.

“Considerando che alcuni dei servizi realizzati sono già erogati a titolo sperimentale, a favore di alcuni Enti locali regionali, e che molti altri hanno chiesto di poter utilizzare i servizi in modalità da remoto, con questa deliberazione la Giunta ha approvato lo schema di convenzione l’utilizzo e la gestione di sistemi e servizi informativi regionali”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: