TIR ABBATTE STAND IN PIAZZA DUOMO APPENA RIFATTA ALL’AQUILA: ROMANO POLEMIZZA, “COSTATA MILIONI”

17 Maggio 2024 09:18

L'Aquila - Cronaca, Politica

L’AQUILA – Un  tir piomba sulla piazza Duomo appena rifatta  costata  7 milioni e travolge uno stand e partono le polemiche con la nuova pavimentazione e il parcheggio di Porta Leoni tornati alla ribalta del dibattito cittadino. Lo riporta il Centro,





“Un tir è entrato in piazza Duomo per l’evento “Vinaria” scardinando anche alcuni stand», commenta  sul quotidiano regionale  il consigliere di opposizione Paolo Romano. «Un tir che non aveva – voglio sperare – nessuna autorizzazione a entrare in piazza». Romano ricorda quindi come «la pavimentazione di piazza sia costata ben 7 milioni e che le zone ripavimentate finora sono state interdette a ogni mezzo con grosso disagio alla popolazione residente, ai commercianti e agli avventori. Voglio inoltre ricordare che la pulizia della nuova pavimentazione costa alla collettività tra i 12mila e i 18mila euro per ogni passaggio dei mezzi considerando solo il corso dalla Fontana alla Piazza» equivalenti a «580mila euro l’anno per una pulizia a cadenza settimanale. Mentre i cittadini chiedono un piano dei trasporti, della logistica e della sosta adeguati», sostiene, «la giunta continua a fare eventi senza curarsi di quello che possono provocare: gli eventuali danni alla pavimentazione derivanti dall’ultimo episodio non potranno certo ricadere sulla ditta che sta facendo i lavori e che è stata costretta a riconsegnare anzitempo porzioni di piazza senza collaudo finale».





«Forse la giunta pensa che gli aquilani siano fessi», è invece il commento del consigliere dell’Aquila coraggiosa Lorenzo Rotellini, che torna ad attaccare l’amministrazione sul nodo parcheggi dopo i recenti affondi di Forza Italia. Al centro, il recente adeguamento delle tariffe del parcheggio di Porta Leoni (1 euro ogni mezz’ora dopo i primi 30′ gratuiti, ndc). «Esattamente sette mesi fa depositai in consiglio comunale una mozione che conteneva la proposta di conservare la prima mezz’ora gratuita e di prevedere una tariffa di 1 euro per ogni ora di sosta», oltre a contemplare l’inserimento delle «frazioni di ora, a 50 centesimi ogni mezz’ora. In questo modo», secondo Rotellini, «sarebbe facilitata la rotazione dei veicoli con grosso beneficio di automobilisti, commercianti, casse del Comune e turisti».

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: