TIROCINANTI GIUSTIZIA: FIORETTI VS PETTINARI, ”PREVISTI FONDI, CHI DIMENTICA L’ABRUZZO E’ MINISTRO BONAFEDE’

16 Ottobre 2019 21:55

TERAMO – “La perseveranza del consigliere Pettinari nel tentativo di dare un senso alla sua interpellanza sui tirocinanti della giustizia è da ammirare. Ribadisco quanto detto ieri in aula: è totalmente priva di senso, per rispondere basta partire dalla definizione di tirocinio, e ricordare che il disinteresse per l'abruzzo da parte del ministro della Giustizia Bonafede”.

Risponde a muso duro, l'assessore al Lavoro Piero Fioretti, della Lega, agli attacchi del consigliere regionale dem Movimento 5 stelle Domenico Pettinari, che ieri in aula  aveva chiesto “se la Giunta  intende o meno aumentare i fondi per consentire il prolungamento del contratto dei tirocinanti, e, per gli over 60, la possibilità di accedere ad ammortizzatori che li accompagnino verso la pensione”. Concludendo che “l'assessore Fioretti avrebbe sviato l’attenzione dalle responsabilità di Regione Abruzzo tirando in ballo il Governo nazionale”. Senza dare insomma risposte positive. 

“Il tirocinio è un periodo di orientamento e di formazione – spiega però Fioretti – , svolto in un contesto lavorativo e volto all'inserimento nel mondo del lavoro. Non si configura come rapporto di lavoro. E non esistono ammortizzatori sociali che possano accompagnare i tirocinanti over 60 al pensionamento, Mentre per  chi non rientra in questa categoria, la risposta è presente nell’interpellanza stessa richiamando l’impegno di aumentare la somma già stanziata, così come previsto al punto 3 della Dgt numero 101 del 17  febbraio 2019”. 





“Certo non potevo omettere  – osserva poi Fioretti  – di richiamare l’inadeguatezza, oltre al totale disinteresse nei confronti dei Tribunali dell’intero Abruzzo, del bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4a serie speciale n. 80 dell'8 ottobre del 2019, dal Ministero guidato dal ministro Alfonso Bonafede, anche lui del Movimento 5 stelle, che ha escluso l’Abruzzo dalle undici regioni dove è previsto il rafforzamento degli uffici giudiziari”.

“Basta leggere il titolo del provvedimento: 'Selezione, mediante avviamento degli iscritti ai Centri per l’impiego, finalizzata all’assunzione di seicentosedici operatori giudiziari, (area II, fascia economica F1), con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, per la copertura di posti vacanti in uffici giudiziari aventi sede nelle Regioni Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto'. Come si vede, l'Abruzzo non compare”, conclude Fioretti.  

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!