TORNA A POGGIO LO SKYTRAIL DELLA VALLE DEL CAMPANARO, EVENTO SPORTIVO PER IL RILANCIO TERRITORIO

di Mariangela Speranza

21 Aprile 2021 20:18

L’AQUILA – “Il nostro territorio ha bisogno di attività ed eventi sportivi, per esempio legati alla corsa o allo sci, che abbiano il potenziale per far conoscere tutti quei luoghi, come anche i piccoli borghi montani, che altrimenti fanno difficoltà a proporsi fuori regione”.

Così Igor Antonelli, della società aquilana di eventi sportivi Live Your Mountain, che insieme a Raffaele Adiutori e a altri volontari tra cittadini e associazioni locali, si è occupato dell’organizzazione dello “Skytrail Valle del Campanaro”, in programma per il prossimo primo di maggio a Poggio Picenze. Nata negli anni Ottanta nel piccolo centro in provincia dell’Aquila, abitato di poco più di mille abitanti, l’iniziativa che fino al 2019 centinaia di sportivi anche da fuori regione,  nel tempo ha subito una serie di stop, il primo legato al sisma del 2009 e l’ultimo, lo scorso anno, causa covid. E nonostante le limitazioni ancora imposte in materia di contagio, la sua realizzazione stavolta sarà possibile grazie all’attuazione di una serie di piccole accortezze che ne permetteranno lo svolgimento in tutta sicurezza.

“Abbiamo fatto in modo di inserire la gara in un circuito di federazione nazionale, la Fisky – sottolinea – e, per questo, non solo potranno partecipare atleti non abruzzesi ma tutte le iscrizioni verranno espletate completamente online. Tra l’altro, per evitare situazioni a rischio, tutti gli atleti partiranno con indosso la mascherina, per poi rimuoverla nei boschi. A quel punto, il tutto si svolgerà in luoghi completamente all’aperto, dove il distanziamento avviene in modo del tutto naturale”.

In particolare, il percorso si svilupperà per circa 15 chilometri  e un migliaio di metri di dislivello, tra mulattiere e tratti più impegnativi, fino a toccare le Croce del Poggio e Croce di Picenze. A fare da cornice alla gara, la natura e i paesaggi sconfinati della Valle del Campanaro, l’oasi di boschiva, dall’estensione di circa 100 ettari, situata appena al di sopra del centro abitato.

“Su tre quarti del percorso si incontreranno di pino – prosegue Adiutori – e mulattiere riportate al loro antico splendore grazie all’operato di alcuni volontari del paese che da tempo si occupano della cura e pulizia”.

I cosiddetti “Sentieri delle tre pietre” che, grazie anche alla presenza di un percorso per mountain bike e handbike inaugurato lo scorso anno dall’associazione locale No Limits Bike, rendono la stessa Valle del Campanaro una delle più importanti mete turistico-sportive della zona dove, aggiunge ancora Igor Antonelli “eventi come lo stesso skytrail non possono altro che assolvere una doppia valenza”.

“La prima legata al rilancio del turismo – conclude – l’altra al sociale, contribuendo così al coinvolgimento attivo delle realtà locali e dei giovani che, in questo modo hanno pertanto la possibilità di comprendere l’asset di cui dispongono in termini di potenzialità future”.

L’appuntamento è quindi il primo maggio, in piazza Salvatore Massonio a Poggio Picenze.

Per info e iscrizioni al trail: https://liveyourmountain.com/ .

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: