TORNARECCIO: NON CE L’HA FATTA ELETTRICISTA 34ENNE COLPITO DA PEZZO DI FERRO, DONATI ORGANI

29 Agosto 2023 14:26

Chieti - Cronaca

CHIETI – Non ce l’ha fatta Mattia Finocchio, l’elettricista 34enne di Tornareccio, in provincia di Chieti, rimasto gravemente ferito alla testa venerdì pomeriggio mentre era al lavoro nell’azienda Carpenteria Metallica Pugliese di Mozzagrogna.

Tutta comunità si è stretta intorno alla mamma Angela Carbonetti, al papà Carmine e alla sorella Serena. Gli organi della vittima sono stati donati e saranno espiantati nelle prossimi ore.





Mattia, dipendente dell’azienda Elettromeccanica Val di Sangro, venerdì pomeriggio era al lavoro nella Carpenteria Meccanica Pugliese e aveva chiesto di uscire presto per partecipare al funerale di un ex dipendente a Tornareccio. Prima di andare via era dunque tornato nella stanza dove poco prima aveva eseguito un lavoro, per verificare se avesse dimenticato qualche attrezzo. E proprio in quel momento un pesante tubo metallico si è staccato dal soffitto, colpendo Mattia in testa.

Subito soccorso, le condizioni dell’elettricista sono apparse subito gravi ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Renzetti di Lanciano, e poi alla neurochirurgia dell’ ospedale di Pescara, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Ma le sue condizioni sono rimaste disperate fino alla morte celebrale. Indagini in corso per appurare le dinamiche dell’incidente.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: