TRAGEDIA DI FIRENZE. MARIANI, “CORDOGLIO ALLA FAMIGLIA COCLITE E ALLA COMUNITA’ DI MONTORIO”

20 Febbraio 2024 09:42

Teramo - Cronaca

MONTORIO AL VOMANO -“Voglio esprimere il mio personale cordoglio e la vicinanza alla sua famiglia e alla comunità  tutta scossa dalla tragica scomparsa di Luigi Coclite, vittima del crollo del supermercato in costruzione a Firenze. Non è possibile, nel 2024, uscire la mattina per andare a lavorare e non fare più ritorno a casa” sottolinea, in una nota, il Consigliere Regionale Sandro Mariani ricordando l’uomo di Montorio (Teramo).





“Sarà scontato ricordarlo, ma l’art. 4 della Costituzione Italiana sancisce chiaramente come la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto, un punto fermo dal quale urge ripartire per porre fine allo stillicidio di morti sul lavoro che continuano a insanguinare l’intero Paese, indignando i cuori e le coscienze degli italiani” prosegue Mariani. “Purtroppo in Abruzzo i morti sul lavoro nel 2023 sono stati ben 36, un dato in deciso aumento rispetto agli anni passati e che pone la politica dinanzi ad una seria riflessione: bisogna aumentare i controlli sui luoghi di lavoro, soprattutto nei numerosi cantieri che animano la ricostruzione nella nostra regione, e tutelare i lavoratori sempre ed ovunque, perché il lavoro è sì un diritto, ma lo è anche quello di poterlo fare in piena sicurezza e nel completo rispetto delle regole”.

“Sarà compito della prossima amministrazione regionale porre in essere tutte le azioni possibili per creare le migliori condizioni a tutela dei lavoratori abruzzesi” conclude il Consigliere Regionale del centrosinistra. “Il lutto cittadino proclamato dal Comune di Montorio al Vomano nel giorno del funerale diventi momento sì di cordoglio, ma anche di seria riflessione affinché tragedie come quella di Firenze non si verifichino più nella nostra regione”.





 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: