TRASPORTI: AL VIA DOMANDE BONUS DA 60 EURO. TUA IN PIATTAFORMA MINISTERO CON IL NOME DI SUAT

2 Settembre 2022 09:23

Regione - Cronaca

L’AQUILA –  Al via da ieri la possibilità di ottenere il bonus trasporti di 60 euro da utilizzare per l’acquisto di un abbonamento annuale o mensile per i mezzi pubblici.

Nel giorno del suo debutto, sono state già superate in tutta Italia le 150mila richieste ed emissioni, con 695 aziende coinvolte. La misura, introdotta con il decreto Aiuti, si propone come un sostegno concreto agli studenti, lavoratori, pensionati e comunque a coloro che utilizzano bus, metro o treni, con l’obiettivo di andare incontro a chi è più in difficoltà ma anche di incentivare l’uso dei mezzi pubblici. Soddisfatti il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, e il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, che l’hanno tenuto a battesimo. Non è escluso che possa essere prorogato o reso strutturale.

La domanda  va inoltrata telematicamente sul sito del Ministero del Lavoro e il voucher va speso entro un mese dall’emissione, accedendo al  link https://www.bonustrasporti.lavoro.gov.it/ del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, tramite Spid o Cie, fornendo le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione e indicando l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista. Il limite di reddito (da riferire al 2021), è di 35mila euro.





Il bonus può essere pari fino al 100% della spesa da sostenere ed è riconosciuto, in ogni caso, nel limite massimo di 60 euro per ciascun beneficiario per l’acquisto, entro il 31 dicembre di quest’anno, di un solo abbonamento, annuale, mensile o relativo a più mensilità di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale o per i servizi di trasporto ferroviario nazionale. Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Aderisce anche la Tua, la società regionale dei trasporti.

Spiega però la stessa società in una nota, che è stata inserita nella piattaforma del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali appunto con l’acronimo di SUAT che sta per Società Unica Abruzzese di Trasporto.

Sul portale del ministero è però presente un altro gestore denominato TUA Trasporti Urbani Agrigento SRL.





Questa omonimia, evidentemente, ha indotto il ministero ad optare per l’inserimento di un’altra nomenclatura da assegnare a TUA Abruzzo nel caso specifico SUAT. Al fine di facilitare la ricerca da parte dei clienti TUA, sono state inviate già diverse segnalazioni al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per richiedere la modifica dell’acronimo da SUAT a TUA Abruzzo, e questo per non generare confusione

. Coloro che, per mero errore, avessero richiesto il Bonus trasporti ad altro operatore, spiega la TUA Abruzzo, possono annullare la richiesta e farne una nuova entro la fine di settembre 2022. La società suggerisce per le informazioni di consultare il sito di TUA www.tuabruzzo.it per ogni aggiornamento, ferma restando la possibilità di usufruire del Bonus scegliendo il gestore SUAT. Il bonus trasporti ha un valore di sessanta euro. (ANSA). Y4M-PRO 2022-09-02 13:27

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: