TRASPORTI: GRIPPA (M5S), “INTRODURRE LIVELLI MINIMI DI PRESTAZIONE COME NELLA SANITÀ”

7 Aprile 2021 10:17

VASTO –  “Da alcuni controlli effettuati a livello nazionale dal Nas dei Carabinieri sui mezzi del trasporto pubblico locale sono emerse numerose irregolarità che riguardano le misure anti-Covid stabilite dal governo Conte e confermate dall’attuale esecutivo. Si tratta di notizie che destano preoccupazione, specialmente per le condizioni in cui i cittadini sono costretti a viaggiare, nonostante le risorse aggiuntive stanziate durante l’emergenza e ripartite a regioni ed enti locali”.

Lo dichiara Carmela Grippa deputata del Movimento 5 Stelle in commissione Trasporti alla Camera.

“Provvedimenti mirati -prosegue Grippa -, a cui bisogna aggiungere la normativa ad hoc adottata dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili che garantisce la possibilità di stipulare a livello locale protocolli con gli operatori del trasporto Ncc e di quello turistico per ampliare il parco mezzi. Senza dimenticare l’istituzione di tavoli provinciali nelle Prefetture per coordinare gli orari di apertura delle scuole, delle attività lavorative e dei luoghi pubblici. Nonostante ciò, la gestione del trasporto pubblico, demandata alle regioni e agli enti locali, risulta tutt’altro che ottimale”.

“Il tema era già stato richiamato più volte anche dal collega in regione, Domenico Pettinari per denunciare i disservizi a livello regionale. Auspico di conoscere l’esito dei controlli dei Nas anche in Abruzzo. La sicurezza dei viaggiatori deve essere al primo posto Le risorse sono state distribuite, siano impiegate per uscire da questa delicata situazione sanitaria e non per altro. Una situazione che, per certi aspetti, ricorda quanto sta accadendo a livello sanitario, con le tante criticità emerse in ordine sparso in alcune zone del nostro Paese. Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, probabilmente è giunto il momento di riflettere sul sistema di ripartizione dei fondi e delle competenze, introducendo livelli minimi di prestazione da garantire a qualsiasi costo, esattamente come già avviene in ambito sanitario”, conclude Grippa.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: