TRASPORTI, PIETRUCCI: “TUA SUBAPPALTA LINEE AREE INTERNE, ALTO ATERNO NON PUO’ ESSERE PENALIZZATO”

19 Dicembre 2023 17:12

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – “Con un provvedimento che scatterà dal 1° gennaio per tutto il 2024 – e prorogabile per un altro anno – la Tua ha deciso di subappaltare alcune linee di trasporto a ‘carattere marginale’. Con un ‘Capitolato di gara per il sub-affidamento di servizi a domanda debole’ ci si appresta ad assegnare, alle ditte private che vinceranno la gara, la gestione del trasporto pubblico locale in quei territori periferici, spesso montani che – proprio per questo – avrebbero più bisogno di servizi”.





Così, in una nota, il consigliere regionale Pd Pierpaolo Pietrucci che aggiunge: “Naturalmente la prima e unica preoccupazione di Tua è l’equilibrio di bilancio. A noi, al contrario, interessa che il Trasporto Locale resti pubblico e che i cittadini dei paesi e dei territori più disagiati abbiano almeno gli stessi servizi e uguali diritti di chi vive nelle aree urbane. E invece assistiamo a una inesorabile spoliazione di attività e prestazioni (i presìdi medici, le farmacie, le scuole, gli uffici postali, a volte gli stessi segretari o dipendenti comunali, e naturalmente la viabilità e i trasporti) che rendono la vita in questi luoghi sempre più difficile e costosa.

“Mentre addirittura si discute di rendere gratuito il Trasporto Pubblico Locale, la Tua imbocca una strada opposta che rischia di peggiorare la situazione: con chi si è confrontata l’Azienda? I Sindaci dei Comuni interessati sono stati coinvolti? I sindacati e i lavoratori hanno avuto un ruolo? È possibile prendere queste decisioni in perfetta solitudine, senza una strategia, una programmazione, un progetto industriale?”.





“Chiedo a TUA di sospendere le procedure e di avviare un confronto serio e approfondito. Nessun territorio abruzzese, a partire dall’Alta Valle dell’Aterno, deve essere penalizzato”, chiosa Pietrucci.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: