TROFEO RALLY OBEDIENCE: L’AQUILA SUL PODIO CON IL CENTRO CINOFILO GRAN SASSO

17 Luglio 2019 17:42

L'AQUILA – Domenica 14 luglio, si è svolta a Roma, presso il centro cinofilo Indiana Kayowa di Massimo Perla, noto addestratore di cani attori presenti in molti film e spot televisivi quali il Commissario Rex e Shonik, l'importante evento sportivo dedicato agli amici a quattro zampe: il Trofeo Centro-Sud Italia di Rally Obedience.

La Rally-O è una disciplina sportiva di obbedienza in cui il binomio deve eseguire un percorso predisposto dal giudice fatto di cartelli a difficoltà crescente per i diversi gradi. Possono partecipare i bambini anche al disotto dei 6/8 anni nelle categorie Junior fino a cani e conduttori anziani in quella Veterani passando per esordienti e conduttori esperti.

Il Trofeo è un evento molto importante per questa disciplina secondo solo alle Finali Nazionali e da quest'anno sono state organizzate due sole tappe del trofeo: uno al Nord che si è svolto il  6 luglio a Brescia e uno appunto al Centro-Sud a Roma.




La squadra aquilana del Centro Cinofilo Gran Sasso Asd ha ottenuto ottimi risultati, monopolizzando quasi completamente il podio della categoria Open aggiudicandosi il primo posto con Matteo Zecca e Filippo e il terzo con Cristina Priore e Arya tra i tantissimi binomi presenti.

Altre soddisfazioni – si legge in una nota – sono arrivate inoltre dalla Gara di Obedience che si è svolta contestualmente al Trofeo: sempre Matteo e Filippo sono arrivati terzi nella classe predebuttanti mentre Cristina e Arya si sono aggiudicate il gradino più alto del podio nella Classe 1.

Cristina Priore, presidente del Centro Cinofilo Gran Sasso Asd, a margine della gara, ha dichiarato: “È sempre un onore e un piacere per noi partecipare a simili manifestazioni. Pur occupandoci principalmente di educazione cinofila, teniamo molto al tema sport. Gli sport cinofili come la Rally Obedience e l'agility sono in rapida ascesa in Italia. Noi cerchiamo di promuoverli perché, oltre ad essere divertenti, sono veramente educativi per cani e umani, migliorano il rapporto e la relazione. Se pensiamo che domenica all'Indiana Kayowa erano presenti almeno un'ottantina di cani è evidente che, per fare sport cinofili, è necessaria tanta educazione, relazione e concetrazione sia del cane che del proprietario. In più si conoscone tanta persone provenienti da tutta Italia”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!