TRUFFE TELEFONICHE IN AUMENTO: FABRIZIO (METAMER); “IN PRIMA LINEA CONTRO I RAGGIRI”

28 Maggio 2024 11:19

Regione - Cronaca

PESCARA – Le truffe telefoniche sono in continuo aumento. Non si contano più le segnalazioni riguardanti i tentativi, sempre più creativi, operati da call center senza scrupoli. In alcuni casi una vera persecuzione, che ha il solo effetto di interrompere il lavoro quotidiano e peggio il riposo e la tranquillità quotidiana.

Un problema che Metamer, azienda leader nella vendita di gas e luce, si trova ad affrontare quotidianamente. Pur non avendo mai utilizzato simili canali di vendita, proprio perché giudicati poco rispettosi nei confronti della clientela, si trova a fronteggiare moltissime segnalazioni di contatti telefonici effettuati a nome dell’azienda da parte di falsi operatori.





«Abbiamo sempre creduto nel rapporto diretto – spiega Nicola Fabrizio, Amministratore Delegato Metamer – . Le persone a cui ci rivolgiamo devono avere la possibilità  di guardare negli occhi coloro a cui affidano parte dei propri risparmi per decidere se dare fiducia o meno. Per questo abbiamo investito per aprire sportelli di prossimità in tutti i territori in cui operiamo».

I clienti vengono purtroppo subissati da proposte di modifiche contrattuali o tariffarie, esattamente all’opposto rispetto al modo di fare impresa di Metamer, tutto incentrato sulla fiducia.





«Vogliamo ribadire che Metamer non usa lo strumento delle vendite telefoniche, né il porta a porta – precisa Nicola Fabrizio -. Chiunque vi contatti a nostro nome, vi sta truffando. Anche se vengono utilizzati nome e cognome di nostri operatori non bisogna lasciarsi ingannare. Infatti Metamer contatta telefonicamente i clienti solo per pratiche di assistenza o richieste di servizi al cliente. Invitiamo pertanto a non accettare  proposte o qualsiasi variazione contrattuale per telefono in quanto non provengono dalla nostra azienda ma sono delle truffe».

Per tutelare i propri utenti e la propria reputazione, Metamer fa sapere di aver già intrapreso tutte le azioni necessarie con le autorità competenti. «Continueremo a porci al servizio dei nostri clienti, nel rispetto della loro sfera privata e familiare – conclude l’Ad Fabrizio -.  Offriamo servizi fondamentali per la serenità degli individui, che si traducono in risparmi reali sulle bollette e servizi ottimali di prossimità, mentre il “disturbo” non rientra tra questi. Invitiamo chiunque avesse anche solamente il dubbio di essersi imbattuto in una chiamata truffa, di non esitare a contattarci per segnalarcelo».

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: