“TSA, VITA AVVENTUROSA DI UN OSSIMORO FELICE”: LEZIONE DI CENTOFANTI ALL’UNIVERSITA’ TERZA ETA’

28 Maggio 2024 14:38

L'Aquila - Cultura

L’AQUILA – “TSA: vita avventurosa di un ossimoro felice”: è questo il titolo scelto da Errico Centofanti, co-fondatore e direttore fino al 1983 dell’allora Teatro Stabile dell’Aquila, per l’incontro conclusivo del ciclo di Maggio dell’Università della Terza Età.

La conversazione, in programma per mercoledì 29, ore 16.00, all’Emiciclo, nella Sala Ipogea del Consiglio Regionale dell’Abruzzo, offrirà una ricostruzione di alcuni momenti tra i piú significativi che caratterizzarono, in Italia e all’estero, i primi vent’anni d’attività del TSA.





Sabato 4 e domenica 5 maggio 2024, presso Spazio Rimediato a L’Aquila, ha debuttato il suo ultimo spettacolo dal titolo ‘Paolina’ che racconta le ultime ore di Paolina Giorgi, alias Francesca Chiodi, aquilana, famosa star internazionale del teatro musicale europeo dell’epoca uccisa a Genova nel 1911 a soli 28 anni.

Chi è Errico Centofanti

Ha intrapreso l’attività di giornalista, autore di eventi culturali e scrittore quando studiava filologia romanza all’Università Orientale di Napoli, dove ha avuto tra i suoi maestri l’insigne filologo Salvatore Battaglia. Nel 1963, insieme con Peppino Giampaola e Luciano Fabiani ha fondato il Teatro Stabile dell’Aquila, restandone alla direzione fino al 1982. Per il Comune dell’Aquila ha ideato nel 1983 Perdonanza Festival, del quale è statoSoprintendente fino al 1992. È stato docente di storia del teatro all’Accademia Sharoff di Roma e alla Scuola di Cultura Drammatica dell’Aquila, della quale è stato anche direttore. È socio fondatore e ha fatto parte del CdA della Società Aquilana dei Concerti.





È socio della Deputazione Abruzzese di Storia Patria, iscritto all’Ordine dei Giornalisti e membro della Siae. Ha ideato e curato la direzione artistica dei festival internazionali Urbino Rinascimenti (Urbino 1995 -97) e Castel dei Mondi (Andria 1997-2000. È stato direttore artistico della rassegna Il Suono di Dante per il Settembre Dantesco (Ravenna 1998-2007), del festival collegato allo Sposalizio del Mare (Cervia 2001-2007), delle Giornate Dantesche del Canadian Centre for Italian Culture and Education di Toronto. Autore di testi teatrali, saggi e opere narrative per diversi editori e periodici specializzati, scrive stabilmente per Sipario, la piú antica rivista italiana dello spettacolo, pubblicata a Milano dal 1946. Tra le sue opere: Un sogno ancora da sognare, 1994 – Perché “dell’Aquila”, 1995 – Le Dimissioni, 1998 – L’Emiciclo, 1999 – Storie da Caminetto, 1999 – Italiani nel mondo, 2002 – La festa crudele, 2003 – Introduzione al Polittico Abruzzese e i lemmi Abruzzo e Giornalismo per The Gadda Encyclopedia dell’Università di Edimburgo, 2004 – Gadda inviato speciale in Abruzzo, 2004 – L’Anima dell’Aquila, 2007 – La Gran Cornata, 2009 – Quel Ramo di Mandorlo, 2011 – L’Uomo e il Terremoto attraverso la Storia, 2013 – Cinquant’anni dopo: azioni e divagazioni da con in per sopra sotto attraverso il Tsa, 2013 – Quel Giugno di luce e di calor: a settant’anni dalla Liberazione dell’Aquila, 2014 – La Scomparsa del Notaio, 2015 – La Grande Guerra, 2018.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: