TURISMO ESPERIENZIALE: NUOVO BANDO FONDAZIONE CARISPAQ E FONDAQ

7 Novembre 2022 17:07

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo

L’AQUILA  – Nuovo Bando turismo esperienziale 2022: l’emozione della scoperta dei beni culturali della Provincia dell’Aquila.

A presentarlo, questo pomeriggio, presso l’Auditorium del Parco all’Aquila, la Fondazione Carispaq e FondAq S.r.l., società di scopo della Fondazione stessa. All’incontro hanno partecipato il presidente della Fondazione Carispaq, Domenico Taglieri, il presidente di FondAq S.r.l. Nazzareno Mascitti, l’assessore al turismo del Comune dell’Aquila, Ersilia Lancia, la soprintendente ai Beni Archeologici, paesaggistici e belle arti Cristina Collettini.

“Con questo strumento la Fondazione Carispaq, per il tramite della propria società strumentale FondAq s.r.l., prosegue il suo impegno per la promozione turistica del territorio della provincia aquilana, favorendo la realizzazione di progetti innovativi nel campo del turismo esperienziale, settore ad alto potenziale di sviluppo e volano di crescita economica del territorio”, si legge in una nota.

La nuova iniziativa prevede la raccolta di proposte progettuali per la valorizzazione turistica del patrimonio culturale meno conosciuto del territorio aquilano che prevedano l’organizzazione di visite guidate, articolate in almeno 5 giornate secondo un calendario predefinito e in un orizzonte temporale non superiore a 12 mesi.





Le domande potranno essere presentate a partire dal primo dicembre prossimo sul portale web della Fondazione Carispaq.

“Dopo il successo ottenuto con il primo Bando dedicato al Turismo Esperienziale – commenta il presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri – abbiamo deciso di continuare a sostenere questo settore che sta diventando volano di crescita economica per il nostro territorio. Con il nuovo strumento abbiamo voluto concentrare l’attenzione sul patrimonio culturale prevedendo la raccolta di proposte progettuali innovative capaci di stimolare lo sviluppo imprenditoriale del territorio, soprattutto dei giovani”.

“I progetti, in particolare, dovranno essere incentrati sul concetto di ‘innovazione’ che, anche nel sistema turistico, si traduce in nuovi prodotti e servizi, nel miglioramento dei processi e dei modelli di business. Insomma – conclude Taglieri – intendiamo stimolare nuove forme di turismo esperienziale che siano in grado di migliorare l’offerta di servizi turistici uniti alle emozioni e alla bellezza che solo un territorio unico come il nostro può regalare al viaggatore”.

La presentazione del Bando 2022 sul Turismo Esperienziale della Fondazione Carispaq, a cura del segretario generale David Iagnemma, si è svolta nell’ambito di un workshop, organizzato dalla dalla società strumentale FondAq S.r.l., durante il quale è stato tracciato un primo bilancio dei risultati ottenuti con il Bando 2021 a valere del quale sono state sostenute quattordici proposte di turismo esperienziale.

Si tratta di iniziative già concluse o in via di conclusione, che hanno inciso positivamente sull’aumento del flusso turistico registrato in questi ultimi mesi nella provincia dell’Aquila.





Proposte turistiche che hanno offerto al viaggiatore la possibilità di conoscere il nostro territorio in maniera unica ed originale, stando a contatto con le comunità locali e facendo esperienza diretta delle tradizioni dei luoghi visitati.

Le quattordici proposte di turismo esperienziale (A spasso Con La Geologia:la Marsica com’era e come è; Alla scoperta della “Piana del Cavaliere”; Profumo di Zafferano; Cento anni dopo… con gli occhi di Estella; Emozioni in Montagna con Artisti in Qualità; Campo Di Giove- comunità in movimento; A passi di vita; Con gli occhi di Escher – Riflessioni di viaggio; in vacanza con i 5 sensi; Scanno: il borgo dei fotografi; Itinerari di….vini; Cinetrekking e Movie Tour del Gran Sasso d’Italia; CinemAbruzzo Campus; Giù in grotta, un’esperienza unica) hanno valorizzato aspetti unici ed irripetibili del nostro territorio perché hanno preso in considerazione le grotte, la montagna, gli altipiani, l’arte e l’antropologia; il cineturismo e l’enogastronomia; le tradizioni, il folklore e il patrimonio culturale.

Insomma quattordici proposte che rappresentano la nuova frontiera del viaggio e un’evoluzione culturale della fruizione turistica. Un nuovo modo di concepire il turismo che tende a trasformarsi sempre di più in una reale esperienza di vita che coinvolge emotivamente l’ospite.

Al termine delle presentazioni dei risultati die progetti attuati in vi adi attuazione è intervenuto Paolo Setta, direttore settore turismo della Cooperativa Il Bosso che ha parlato della situazione del turismo nel nostro territtorio attraverso l’esperienza proprio della coop Il Bosso.

A conclusione dell’incontro il consigliere della Fondazione Carispaq Raffaele Marola ha illustrato l’iniziativa delle Giornate di formazione online offerte da Fondazione Carispaq in collaborazione con Virgilio 2090 l’Associazione di volontariato fra i rotariani per il tutoraggio a favore dell’imprenditoria giovanile.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: