TURISMO, IN ABRUZZO CONFERMATE 7 BANDIERE ARANCIONI: “DIFESA PATRIMONIO CULTURALE E TUTELA NATURA”

3 Agosto 2021 19:18

Regione: AbruzzoWeb Turismo

PESCARA – “La difesa e lo sviluppo del patrimonio culturale, la tutela della natura e del paesaggio”: sono questi i valori delle Bandiere arancioni dei Comuni abruzzesi che il 31 luglio a Palena (Chieti) hanno coinvolto anche il Parco Nazionale della Maiella nell’evento di designazione e riconferma delle amministrazioni comunali di Civitella Alfedena (L’Aquila), Fara San Martino (Chieti), Lama dei Peligni (Chieti), Opi (L’Aquila), Palena (Chieti), Roccascalegna (Chieti) e Scanno (L’Aquila).

L’insigne riconoscimento del Touring Club Italiano è stato conferito alla presenza del sindaco di Palena, Claudio D’Emilio, unitamente al vicepresidente nazionale e sindaco di San Ginesio (Macerata), Giuliano Ciabocco, e al Commissario Straordinario del Governo ai fini della ricostruzione nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, Giovanni Legnini; unanime l’apprezzamento per le attività dei Parchi Nazionali che valorizzano il prestigioso marchio di qualità turistico-ambientale.

Luciano Di Martino, direttore del Parco Nazionale della Maiella, ha posto l’attenzione sulle reali necessità di attivazione di un’offerta turistica regionale che vada oltre i confini dell’area protetta, ricordando come a Palena si concentrino esperienze turistiche sportivo-ricreative, storico-naturalistiche e religiose.

Come nota conclusiva, quale esempio di recupero dell’economia nell’entroterra appenninico, Camillo Zulli, direttore della Cantina Orsogna, ha illustrato il progetto “Vola Volè Maiella National Park”, sviluppato in sinergia con il Parco ed incentrato sulla tutela dell’agrobiodiversità attraverso l’implementazione di pratiche agricole a basso carbon footprint, mirate alla salvaguardia ed alla valorizzazione degli impollinatori, del suolo e dei microrganismi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: