TURISMO, IN ALTO SANGRO BOOM PRESENZE E VIP, NUMERI DA “TUTTO ESAURITO” COME PRE-PANDEMIA

di Mariangela Speranza

4 Gennaio 2022 23:42

L'Aquila: AbruzzoWeb Turismo

CASTEL DI SANGRO – Boom di presenze nell’Alto Sangro nei giorni delle festività natalizie, impreziosite dall’arrivo di diversi vip che hanno contribuito a promuovere l’intero comprensorio, che ha registrato numeri simili, se non superiori al periodo pre-pandemia e i turisti, soprattutto amanti della natura e dello sport, che hanno letteralmente preso d’assalto la montagna e i borghi limitrofi.

Da Roccaraso, che sin dall’inizio della stagione invernale si conferma essere la meta prediletta degli sciatori e di molti personaggi del mondo dello spettacolo, a Castel di Sangro, 6.600 abitanti, dove, spiega il sindaco Angelo Caruso, appena rieletto alla presidenza della Provincia dell’Aquila “il crescendo di presenze si è verificato soprattutto dopo il giorno di Natale, determinando un overbooking, un ‘tutto esaurito’ che, si presume, durerà almeno fino al prossimo 9 gennaio”.

“A causa dell’andamento pandemico, inizialmente le strutture hanno registrato diverse disdette  – dice ad AbruzzoWeb – Disdette che, però, sono state subito rimpiazzate dalle prenotazioni all’ultimo minuto, con l’affluenza che si è andata man mano consolidando nei giorni a ridosso del Capodanno, fino a eguagliare il trend del periodo precedente al 2020″.

Sono anni che, in generale, tutta la zona risulta essere una meta irrinunciabile per trascorrere le vacanze, sia estive che invernali, grazie alla varietà di destinazioni sportive e culturali che offre al suo interno. Anche tra i turisti più famosi al grande pubblico. Solo la scorsa estate, l’ex calciatore Fabio Cannavaro ha infatti pubblicato un selfie scattato sull’Aremogna, mentre qualche giorno fa è stata la volta di Barbara D’Urso, che ha trascorso il Capodanno proprio nel comune di Roccaraso. Ad annunciare, tra le altre cose, la presenza della conduttrice televisiva, Francesco Di Donato, sindaco del comune che, con i suoi 1.500 abitanti circa, rappresenta ad oggi una delle più importanti destinazioni del turismo invernale abruzzese.

“L’ho incontrata e ringraziata, invitandola a tornare al più presto – ha detto sui social – Per portare il nome di Roccaraso nelle case di tutti gli italiani abbiamo bisogno di cavalcare anche la popolarità di personaggi noti al grande pubblico. Siamo molto soddisfatti del numero di presenze turistiche che stiamo registrando in questi giorni. E siamo soddisfatti perché Roccaraso rappresenta sempre più una valida alternativa alle stazioni alpine anche per chi lavora con grande successo in tv o nel cinema. Dobbiamo continuare a lavorare per crescere anche nei periodi di bassa stagione. La pandemia morde ancora e le nostre imprese hanno bisogno di sostegno”.

Un trend, questo, “da cui ripartire”, anche in vista della prossima stagione estiva che, secondo Caruso “sarà sicuramente facilitata dal bel tempo”. Già in questi giorni, dice ancora Caruso, “a Castel di Sangro, il sistema ha tenuto bene e le strutture hanno potuto lavorare senza difficoltà, nonostante la pandemia in corso”.

“Non solo gli impianti sciistici hanno funzionato alla grande – conclude – ma, anzi, complici le anomalie climatiche dell’ultimo periodo, gran parte degli esercenti ha avuto la possibilità utilizzare gazebo e strutture esterne per accogliere i propri ospiti in tutta tranquillità”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: