TURISMO L’AQUILA, L’ANALISI: CRESCIUTA PRESENZA STRANIERI, ALTA AFFLUENZA DAL NORD ITALIA

24 Settembre 2021 15:58

L'Aquila: AbruzzoWeb Turismo

L’AQUILA – Rispetto al 2020, nel periodo estivo è cresciuto esponenzialmente il numero dei turisti stranieri all’Aquila nel periodo estivo, mentre, dall’Italia, la gran parte dei visitatori è arrivata dalle regioni del nord.

Questi alcuni dei dati che emergono dai circa 1.000 questionari che, nel periodo da maggio a metà settembre, hanno compilato alcuni dei turisti che si sono recati presso gli Info Point Iat del Comune dell’Aquila, gestiti dal Centro turistico del Gran Sasso, di piazza Battaglione degli Alpini e Fonte Cerreto.

I questionari sono stati predisposti dal personale degli Info Point per conoscere il grado di soddisfazione dei visitatori, allo scopo di organizzare un miglioramento del servizio.

È emerso, tra l’altro, che dall’estero sono venute molte famiglie da Inghilterra, Francia e Spagna ed è stata confermata l’alta percentuale del 2020 per quanto riguarda i turisti provenienti dalla Germania. Per quanto riguarda il territorio nazionale, l’80% dei visitatori è arrivato dal nord, soprattutto da Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna.

Il contenitore culturale che ha riscosso maggiore interesse è stato il Maxxi, particolarmente gettonato nelle richieste di informazione degli utenti degli Info Point. I visitatori che hanno risposto al questionario hanno focalizzato l’attenzione sulle notizie e i percorsi riguardanti i borghi montani (soprattutto quelli dell’area del Gran Sasso) e il centro storico dell’Aquila, per il suo valore architettonico e artistico e non più legato esclusivamente al terremoto del 2009. Oggetto di particolare interesse, i prodotti di enogastronomia e i ristoranti tipici.

Circa 500 i gruppi accompagnati in città e nel territorio dalle guide turistiche, attraverso le prenotazioni raccolte dagli Info Point.

“Ormai appare evidente che siamo di fronte al consolidamento di una rilevante presenza turistica in città, visto che nell’estate di quest’anno è stata ripetuta la performance del 2020, quando L’Aquila è stata una delle poche realtà in Italia ad aver visto crescere i visitatori nonostante l’emergenza sanitaria in corso – hanno commentato il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore al Turismo, Fabrizia Aquilio – a ciò aggiungiamo che la società Extreme, attraverso il progetto ‘Instagrammabile Italy’, ha realizzato una ricerca, provvedendo a censire oltre 400mila post reperiti su Instagram nei mesi di luglio e agosto, filtrati attraverso 24 hastag, da parte delle persone che hanno visitato o che comunque hanno apprezzato le varie località italiane. In pratica, presenze virtuali che comunque sono state associate dalla società in questione al gradimento delle città e da tale ricerca è emerso che L’Aquila è stata la più gettonata in Abruzzo nei mesi centrali dell’estate”.

“Chiaramente – hanno concluso il sindaco Biondi e l’assessore Aquilio – il giudizio dei turisti ha evidenziato delle oggettive criticità (troppo pochi bagni pubblici e una diversa e più efficace predisposizione del servizio di trasporto verso i luoghi di maggiore interesse turistico) e si tratta di informazioni utili allo scopo di eliminare queste sofferenze e di migliorare sempre di più l’accoglienza”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: