TURISMO, PONTE IMMACOLATA DI GRANDI PARTENZE: “12 MILIONI DI ITALIANI CON VALIGIE PRONTE”

8 Dicembre 2022 08:20

Regione - Cronaca

L’AQUILA – Rincari e inflazione si fanno indubbiamente sentire, ma dopo due anni di chiusure e limitazioni, la voglia di viaggiare è più forte che mai.

Il Ponte dell’Immacolata – secondo le previsioni di Federturismo Confindustria – apre la stagione invernale con oltre 12 milioni di italiani che rimarranno prevalentemente nel Paese scegliendo la montagna che registra il tutto esaurito e dove da questo lungo fine settimana si prevede l’apertura della maggior parte dei comprensori sciistici italiani.

Le città d’arte continueranno a fare la parte del leone nella scelta dei soggiorni di italiani e stranieri che fino a Capodanno godranno di una solida domanda negli hotel non solo di camere base, ma anche di suite da parte di turisti europei (tedeschi e francesi innanzitutto) e americani che pernotteranno nel nostro Paese 3/ 4 notti con una media dei prezzi che rimane per adesso coerente con lo scorso anno.





Anche le località termali rappresentano una valida alternativa per chi vorrà concedersi qualche giorno di relax. Se il 90% dei viaggiatori rimarrà all’interno dei confini nazionali, ci sarà una piccola percentuale, soprattutto di giovani, che trascorrerà il lungo weekend in una delle capitali europee: Parigi, Barcellona e Amsterdam in testa.

Stime simili per Confcommercio, secondo la quale saranno 11 milioni gli Italiani tra i 18 e i 74 anni in viaggio per il ponte dell’Immacolata, per un giro di affari stimabile in 4,4 miliardi di euro, considerata una spesa media pro-capite di 400 euro tutto compreso, che si
indirizzeranno quasi esclusivamente in Italia.

Quattro intervistati su 10 dichiarano che non si allontaneranno oltre i confini della propria Regione di residenza e addirittura 6 su 10 limiteranno a meno di 3 giorni il periodo della vacanza.





La ricerca dell’atmosfera natalizia – quindi luci, suoni, shopping e mercatini di Natale – è in 3 casi su 10 il driver principale, l’esperienza alla base del progetto di viaggio.

Da questo mix risultano quindi premiate – e in vetta alla classifica delle destinazioni nazionali – quelle che più evocano le atmosfere del periodo: come Trentino Alto Adige, Lombardia, Toscana, Lazio e Campania.

Per quell’11% di connazionali che invece si recheranno all’estero, facendo una vacanza presumibilmente di 5 o più giorni, la prima meta è la Francia – tipicamente Parigi – tallonata da Austria e Germania, dove il Natale è fortemente sentito, e a seguire dalla Spagna.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©
  1. PONTE DELL’IMMACOLATA, CRESCONO PRENONTAZIONI: “TRAINA TURISMO MONTANO, RISCOPRIAMO L’ITALIA”
    ROMA - Italia in ripresa con prenotazioni in aumento anche fino al 100% in alcune città d'arte. Lo rileva l'Enit secondo cui per il Ponte dell'Imm...


Ti potrebbe interessare: