TUTELA SOCIALE ANZIANI E TURISMO ITINERANTE: NUOVE PROPOSTE NORMATIVE DELLA LEGA

9 Dicembre 2019 12:59

L'AQUILA – La Lega Abruzzo alla presenza del segretario regionale Luigi D’Eramo ha presentato quest’oggi due significativi progetti di legge: “Norme per il turismo itinerante” di cui il proponente è il consigliere Fabrizio Montepara e “Disposizioni per le persone anziane vittime della criminalità”, di cui il proponente è il capogruppo della Lega Pietro Quaresimale.

L’onorevole D’Eramo ha sottolineato come il programma legislativo della Lega sia teso a migliorare sensibilmente la qualità della vita dei cittadini abruzzesi con azioni volte alla tutela dei propri diritti e allo sviluppo della regione, soprattutto dal punto di vista turistico, comparto economico che nel nostro paese è ormai volano per una crescita reale dell’economia. Il progetto di legge a firma di Montepara ha la finalità di disciplinare la sosta temporanea di autocaravan e caravan in aree apposite individuate dai comuni.

“Il progetto di legge si rende necessario al fine di promuovere il turismo itinerante nei comuni d’Abruzzo, soprattutto di piccole dimensioni, così da incentivarne lo sviluppo turistico e la valorizzazione di quelle mete meno aggredite dal turismo di massa e caratterizzate da una autenticità dell’intera offerta turistica”, dichiara Montepara.

La proposta di Legge, frutto di un lavoro congiunto non solo con gli Uffici del Consiglio regionale, ma anche con l’assessorato al turismo di Mauro Febbo, quindi, prevede l’erogazione di contributi ai Comuni che ne faranno richiesta, fino ad un massimo di 25.000 euro, per progetti di realizzazione o recupero di aree di sosta attrezzate secondo le dotazioni previste a livello internazionale. Il fondo di cui si doterà la Regione per l’applicazione della legge è di 250 mila euro annui.





La Legge, inoltre, prevede che i Comuni possano integrare i Piani di Protezione Civile con l’individuazione di queste aree come aree di accoglienza in caso di emergenza e/o calamità.

“Con questa Legge, aggiunge Montepara, la Regione Abruzzo vuole conquistare un posto di rilievo nel panorama nazionale nell’ambito dell’accoglienza di uno dei turismi più in crescita, come quello all’aria aperta”. Il progetto di Legge presentato dal capogruppo Quaresimale punta a migliorare la qualità del sistema di solidarietà nei confronti delle fasce più deboli e garantire il diritto alla sicurezza della popolazione, promuovendo, in modo sinergico con i Comuni, specifiche azioni a favore delle persone anziane vittime della criminalità.

“Anche in Abruzzo il fenomeno delle azioni criminose nei confronti degli anziani è sempre più diffuso e la risposta dello Stato, purtroppo, appare ad oggi ancora insoddisfacente”, dichiara Quaresimale aggiungendo che “per questo si è deciso di portare avanti un’azione di tutela nei confronti di tutti quegli anziani che sono vittime, purtroppo inconsapevoli, di efferati reati che sono nocivi non solo economicamente, ma anche psicologicamente”.

Il progetto di legge prevede l’Istituzione di un “Fondo Regionale per le persone vittime della criminalità” pari ad un milione di euro, che permetterà il ristoro delle somme derivanti da truffe e la promozioni di iniziative di sensibilizzazione e informazione sul tema, nonché collaborazioni tra le istituzioni (Regioni e Comuni) e le forze dell’Ordine. “Purtroppo l’Abruzzo è una delle Regioni più colpite dal fenomeno, vantando il terzo posto assoluto per l’anno 2018, come accertato dal servizio analisi criminale presso il Ministero dell’Interno, ciò determina la necessità per la Regione di attivare iniziative che si pongano come specifiche integrazioni e completamento degli interventi dello Stato e dal Ministero dell’Interno, ponendosi in primo piano nella lotta alla criminalità e tutelando i propri cittadini” conclude Quaresimale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!