UBRIACO INVESTE PADRE E FIGLIA A SAN VITO CHIETINO, LA PICCOLA E’ GRAVE

18 Ottobre 2021 10:53

Chieti: Cronaca

SAN VITO CHIETINO – E’ grave la bambia di 7 anni, investita da un automobilista ubriaco sabato sera, mentre attraversava insieme al padre, 45 anni, la strada davanti alla storica gelateria Copa de Dora, a San Vito Chietino.

Come si legge sul quotidiano il Centro, l’investitore, un operaio ortonese di 52 anni, aveva un tasso alcolemico tre volte superiore al massimo consentito, facoltativo. ma, anche alla luce del fatto che risulta incensurato e che si è fermato immediatamente per soccorrere i feriti, nei suoi confronti è scattata una denuncia a piede libero alla procura della Repubblica di Lanciano.

Ora è indagato con le accuse di lesioni stradali gravissime e guida in stato di ebbrezza, in attesa di presentarsi davanti al giudice per rispondere di un reato punito, codice penale alla mano, con la reclusione da quattro a sette anni.

A occuparsi delle indagini sull’incidente avvenuto sulla statale 16, sono stati i carabinieri della stazione di San Vito e quelli del nucleo operativo e radiomobile di Ortona.

In base alle prime ricostruzioni, padre e figlia sono stati presi in pieno, in corrispondenza delle strisce pedonali, dall’Opel Corsa guidata dal 52enne. Entrambi i feriti sono stati trasportati con le ambulanze del 118 al pronto soccorso di Lanciano, m le condizioni della bambina, che ha battuto la testa, si sono aggravate con il passare delle ore ed è stato necessario il trasferimento all’ospedale di Pescara. Secondo i medici, la minore non corre pericolo di vita.

Il procuratore Mirvana Di Serio ha aperto un’inchiesta e ordinato il sequestro dell’auto.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: