UCRAINA, MARSILIO: “CON CENTRODESTRA POSIZIONAMENTO NON CAMBIA”

23 Luglio 2022 13:39

Regione - Politica

PESCARA – “Noi siamo sempre stati atlantisti e occidentali. La storia della destra politica italiana lo dimostra, dal dopoguerra ad oggi. Per noi è stato assolutamente lineare. Il resto del centrodestra si è schierato con il Governo sulle stesse posizioni. Quindi non vedo perché domani debba esserci una differenza nel posizionamento dell’Italia nel caso in cui, come mi auguro, il centrodestra vincerà le elezioni”.

Lo afferma il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, di Fratelli d’Italia, a Sabato Anch’io su Rai Radio1, rispondendo ad una domanda sulle differenze emerse negli ultimi mesi tra il suo partito e la Lega per quanto riguarda il supporto all’Ucraina.

“Questa è sempre stata la regola. In tutte le democrazie occidentali il leader del partito che prende più voti viene incaricato di formare il Governo. È solo
in Italia che vengono scelti presidenti del Consiglio che neanche sono eletti dai cittadini o che neanche si candidano alle elezioni. In una democrazia sana, liberale, occidentale sono i cittadini che decidono la leadership, che emerge naturalmente a seguito della campagna elettorale. Se poi la coalizione vorrà indicare preventivamente un nome piuttosto che un metodo siamo ancora più contenti, altrimenti il metodo è sufficiente ed è quello sul quale si sono costruite nei secoli le democrazie occidentali”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: