”UN ALTRO GIORNO ANCORA… CON TE”: PRESENTAZIONE LIBRO DE ANTONI, IN RICORDO DEL DOTTOR SALVATORELLI

4 Luglio 2019 14:46

PESCARA – “Un altro giorno ancora… con te”. Un toccante memoriale, in ricordo del dottor Nicola Salvatorelli, venuto a mancare nell'agosto 2017, dove l’autrice, Anna De Antoni, ripercorre una vita trascorsa insieme. 

L'opera, edita dalla casa Edizioni Mondo Nuovo di Pescara, sarà presentata venerdì 5 luglio, alle ore 18.30, al ristorante Ninì, sul Belvedere di Montesilvano Colli (Pescara).

L'evento ha il patrocinio del Comune di Montesilvano e dell’Associazione Cibo e Salute. La prefazione porta la firma dello chef Niko Romito.

La serata prevede i saluti di Ottavio De Martinis, sindaco di Montesilvano,. All’incontro prenderanno parte l'autrice Anna De Antoni, l’editore di Edizioni Mondo nuovo Enrico Faricelli, e il direttore editoriale Massimo Pamio 

Anna De Antoni nata a Monza, è medico, specialista in Medicina fisica e Riabilitazione, Neurologia, Medicina Funzionale, esperta in Alimentazione e Dieta Alcalina, docente presso la Scuola per Chef della Niko Romito Formazione, esperta in Medicina estetica, docente presso la Scuola di Neuralterapia.





Nel 2018 ha fondato l’Associazione “Cibo & Salute”.

“Un altro giorno ancora… con te” è un libro sul tempo e sul modo in cui la comprensione della vita e di coloro che amiamo si estende davanti a noi e dietro di noi, collocandoci tra loro. 

“Nicola è un uomo di cui è impossibile non innamorarsi – spiega l’autrice – irriverente, anticonformista, affascinante, carismatico, rivoluzionario, tormentato. Amante della bellezza e della vita. Ti parla con i suoi silenzi e con quelle parole che ti entrano dentro e la tua vita non è più la stessa. Attraverso la sua storia si ripercorre il senso di una vita che è insegnamento ed esempio di integrità, leggerezza e profondo rispetto dei valori veri. Questo libro è una storia sul senso della vita, che mette a nudo sentimenti di amore, paura, dolore, grande condivisione e solitudine. Le lacrime con le quali ridi sono le stesse con le quali piangi”. 

In queste pagine scopriamo tanti personaggi in uno: un bambino mugnaio, un calciatore mancino, un attore bellissimo, un dottore anticonformista, un costruttore rivoluzionario, un ristoratore rompiscatole, un uomo precursore dei suoi tempi.

“Di fronte alle cose importanti della vita Nicola dice: 'Sediamoci a tavolino e parliamone', e su questo tavolino inizia la storia: Avrei desiderato un altro giorno con te, un giorno ancora per andare in quella stradina dove il tempo si è fermato, dove il paesaggio, l’aria e l’energia non è mai cambiata. Era inverno la prima volta: ricordi? Sulla neve bianca c’erano le orme della nostra storia insieme. Un uomo ed una donna che si camminano accanto in silenzio. Semplicemente un uomo ed una donna. In un abbraccio che era bisogno di Amore, che era Casa”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!