“UN OSPEDALE A MISURA DI DONNA”: L’ANAAO ABRUZZO CHIAMA A RACCOLTA ISTITUZIONI E MONDO DELLA SANITA’

2 Dicembre 2021 16:55

Regione: Sanità

TERAMO – In Italia, secondo gli ultimi dati, il sorpasso è già avvenuto: le donne rappresentano il 54% dei medici del Servizio Sanitario Nazionale con meno di 65 anni (dunque ancora in attività). A livello locale sono ancora in minoranza (la Asl di Teramo conta attualmente 651 dirigenti medici, di cui 345 uomini e 306 donne) ma con un rialzo netto rispetto al passato in cui erano gli uomini in stragrande maggioranza.

“Un ospedale a misura di donna” è il titolo del convegno che l’Anaao Assomed Abruzzo promuove per domani alle ore 15, all’hotel Sporting, a Teramo, evento a cui parteciperà, tra gli altri, anche l’ex ministra della Sanità Mariapia Garavaglia (titolare del dicastero con il Governo Ciampi).

Con questa iniziativa l’Anaao, principale sindacato dei medici ospedalieri anche in Abruzzo, intende chiamare a raccolta il mondo sanitario e gli operatori del settore, oltre ai rappresentanti all’Azienda sanitaria locale e delle istituzioni, affinché siano ripensati e organizzati gli spazi di cura e il benessere lavorativo delle future strutture sanitarie.

“La sanità del futuro sarà sempre più rappresentata dalle donne – spiega Gabriella Marini, segretaria aziendale del sindacato e referente regionale dell’area di Formazione Femminile dell’Anaao – e la progettazione dei luoghi di cura e dei nuovi ospedali dovrà inevitabilmente trasformarsi in funzione di questa mutazione demografica e adeguarsi sia architettonicamente sia prevedendo appropriati spazi e servizi correlati, tra i cui nido aziendale, servizio di baby parking, trasporti eccetera. Ci auguriamo che questo convegno, il primo in questa prospettiva, in cui interverranno medici, rappresentanti istituzionali e tecnici, costituisca uno stimolo per accelerare nuove visioni e progettualità anche in vista della realizzazione del nuovo ospedale teramano”.

“Abbiamo sempre detto che, quando si progetta un nuovo ospedale, il contenuto deve prevalere sul contenitore – dichiara il segretario regionale dell’Anaao, Alessandro Grimaldi – e, a maggior ragione quando si parla di donne, il tema è di fondamentale importanza. Sarebbe assurdo realizzare una nuova struttura che dimentichi le esigenze di chi lavora al suo interno e che, nel momento dell’inaugurazione, si presenti come già obsoleta”.

Numerosi gli interventi in programma durante il convegno che, oltre alla onorevole Garavaglia, vedrà la partecipazione di Costantino Troise, presidente nazionale dell’Anaao; Sandra Morano, coordinatrice Area Formazione Femminile dell’Anaao; Nicoletta Setola, docente del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze.

Sono inoltre previsti gli interventi di (nell’ordine) di Maurizio Brucchi, direttore sanitariodella Asl di Teramo; Maria Assunta Ceccagnoli, presidente dell’Ordine dei Medici di Pescara; Pierluigi Cosenza, direttore generale dell’Agenzia sanitaria regionale; Gianguido  D’Alberto, sindaco di Teramo; Diego Di Bonaventura, presidente della Provincia di Teramo; Maurizio Di Giosia, direttore generale della Asl di Teramo; monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo della Diocesi di Teramo-Atri; Cosimo Napoletano, presidente dell’Ordine dei medici di Teramo; Nicoletta Verì, assessore regionale alla Sanità.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: