UNIVAQ: “LAUREATI PROIETTATI NEL MONDO DEL LAVORO, TASSO OCCUPAZIONE MIGLIORE DELLA MEDIA NAZIONALE”

29 Giugno 2021 19:38

L'Aquila: Lavoro

L’AQUILA – “In tutti i casi l’occupazione dei laureati UnivAq è migliore sia rispetto alla media regionale che a quella nazionale. Particolarmente significativa, poi, la condizione di occupazione a un anno: il 71,3% dei laureati UnivAq contro il 58,5% e il 68,1% di Abruzzo e Italia rispettivamente”.

Questi i dati che emergono dall’ultimo rapporto Alma Laurea sullo stato dell’occupazione dei laureati in Italia. Il rapporto 2021 del consorzio, che coinvolge 76 Università italiane, è basato su un campione molto ampio di studenti.

A partire dal profilo di 291 mila laureati del 2020 (165 mila laureati di primo livello, 89 mila dei percorsi magistrali biennali e 36 mila a ciclo unico) è stata considerata la condizione occupazionale di ben 655 mila laureati di primo e secondo livello, contattati a uno, tre e cinque anni dal conseguimento del titolo.

“È chiaramente evidente che sia a livello nazionale che a livello regionale essere laureati all’Università dell’Aquila equivale ad avere una chance in più per trovare lavoro”, si legge in una nota dell’Univaq.

blank

I dati della tabella parlano da soli: in tutti i casi l’occupazione dei laureati UnivAq è migliore sia rispetto alla media regionale che a quella nazionale. Anche relativamente al lavoro part time, i dati dei laureati UnivAQ sono molto vicini o uguali a quelli italiani e significativamente migliori di quelli abruzzesi, in accordo con quelli degli occupati a tempo pieno a 5 anni dalla laurea: 88,3 per cento all’Aquila contro l’83,6% in Abruzzo e l’87,7% in Italia. Particolarmente significativa, poi, la condizione di occupazione a un anno: il 71,3% dei laureati UnivAq contro il 58,5% e il 68,1% di Abruzzo e Italia rispettivamente.

“Un risultato davvero importante – sottolinea Edoardo Alesse, rettore dell’Università dell’Aquila – che premia il lavoro di tutte le componenti del nostro Ateneo, docenti e personale, costantemente impegnati a considerare la nostra risorsa essenziale, gli studenti, con la massima attenzione, disponibilità e abnegazione. E questo non solo sul piano della didattica ma anche su quello della ricerca”.

“Prova ne sia anche il dato sull’efficacia della laurea, che misura l’adeguatezza degli studi rispetto al lavoro svolto: anche in questo caso l’Ateneo Aquilano supera sia il dato abruzzese che quello nazionale. La soddisfazione degli studenti per il nostro Ateneo – prosegue Alesse – emerge anche dai questionari: oltre il 91% si ritiene soddisfatto dall’esperienza aquilana e più del 72% rifarebbe esattamente lo stesso percorso”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: