UNIVAQ: MACCARONE REPLICA A UDU, “PRESTO CASA DELLO STUDENTE ALLA EX CARDUCCI”

5 Agosto 2022 14:05

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – “Spiace assistere all’ennesima polemica strumentale di UDU su presunti ritardi e inefficienze in ambito di diritto allo studio, ormai all’ordine del giorno dall’insediamento di questo Governo Regionale, senza voler riconoscere il lavoro intenso che stanno facendo la Regione Abruzzo e le Aziende per il Diritto agli Studi Universitari per la pubblicazione nei tempi previsti dei Bandi per le borse di studio A.A. 2022/2023, in ricezione del D.M. 1320/2021, pur in attesa delle nuove Linee Guida, ormai prossime ad essere deliberate dalla Giunta Regionale.”

Lo scrive in una nota il Consigliere Comunale aquilano Alessandro Maccarone, responsabile università della Lega Abruzzo.

LA NOTA COMPLETA

Ricordiamo a UDU che la Conferenza Regione-Università si è riunita solo due volte dall’anno della sua istituzione, il 1994, e mai dal 2015, durante gli anni del governo di centrosinistra. Abbiamo appreso che c’è la volontà da parte di Regione Abruzzo e dell’Assessore competente Pietro Quaresimale di convocare tale organo, nel riconoscimento della fondamentale partecipazione delle rappresentanze studentesche, per procedere alla revisione del piano di indirizzo triennale, tenendo in considerazione la normativa nazionale in continua evoluzione e le modalità di reperimento delle risorse integrative derivanti dal PNRR e da Progetti PON.

Quanto alla Residenza Universitaria Campomizzi, UDU dimentica che questa governance ha ereditato tutte le difficoltà di una gestione disastrosa targata centrosinistra. Tutti gli attori istituzionali sono al lavoro per perfezionare una procedura complessa che sappia da un lato garantire il rispetto degli impegni presi con il Ministero della Difesa, e dall’altro tutelare i diritti degli studenti, contemperando tutti gli interessi economici.

Grazie alla sinergia virtuosa tra l’Assessore Quaresimale, il Presidente dell’ADSU, Eliana Morgante, il presidente di ATER Isidoro Isidori, il Direttore Generale della Regione Abruzzo ed il Comune dell’Aquila stiamo mettendo in piedi una proposta seria, articolata e concreta per ottenere la proroga della permanenza alla Campomizzi per tutto il prossimo anno accademico, guardando anche a nuove soluzioni a medio termine sotto il profilo della residenzialità.

Presto la città avrà la sua nuova casa dello studente che sorgerà nel cuore del Centro Storico, sull’ex sedime della Scuola Carducci. Una residenza all’avanguardia che si inserirà perfettamente nello scenario urbanistico della città e che sarà in grado di rispondere a tutte le esigenze della popolazione studentesca aquilana.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: