UNIVERSITA’ D’ANNUNZIO: A GIUDIZIO PROFESSORE ASSENTEISTA, “LEZIONI TENUTE DA CULTORI DELLA MATERIA”

28 Luglio 2021 10:25

Chieti: Cronaca

PESCARA – “Nei corsi di laurea in Medicina e chirurgia e fisioterapia, per gli anni accademici 2016-2017 e 2017-18, le lezioni sulle materie d’insegnamento erano interamente tenute da “cultori della materia” e, in alcuni casi, da specializzandi: ciò in aperta violazione del dovere di erogare personalmente l’attività didattica”. Mentre “in concomitanza con l’impegno didattico svolgeva anche l’attività professionale come direttore sanitario in seno alla Cooperativa Fisioabruzzo 2013, ente di diritto privato che si avvaleva del supporto del Centro universitario di medicina sportiva e riabilitativa dell’università d’Annunzio (Cums), in virtù del bando con il quale l’ateneo aveva affidato all’ente la somministrazione ai pazienti delle terapie riabilitative”

Sono alcuni passaggi del rinvio a giudizio deciso dal giudice Luca De Ninis, come riferisce il quotidiano Il Centro,   e della sospeso con l’accusa di assenteismo  per un anno dal pubblico ufficio del docente universitario Raoul Saggini,  professore ordinario in Medicina fisica e riabilitazione alla d’Annunzio, imputato per truffa aggravata e falso nell’ambito di un’inchiesta che, secondo la guardia di finanza, ha accertato 271 ore di lezioni frontali non svolte ma comunque attestate dal docente sul registro delle attività didattiche.

Il processo, davanti al tribunale di Chieti, inizierà il prossimo 13 gennaio.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: