VACCINI ABRUZZO: POLEMICHE PER STOP A PASQUA, DOMANI PRENOTAZIONE CON PIATTAFORMA POSTE

8 Aprile 2021 13:19

L’AQUILA – Domani dovrebbe entrare anche in Abruzzo in funzione il sistema di prenotazioni per le vaccinazioni affidato a Poste Italiane.Polemiche hanno destato però sui social, da parte degli addetti ai lavori, cittadini ed esponenti politici del centrodestra, lo stop delle somministrazioni che si è verificato in regione nella domenica di Pasqua e lunedì di Pasquetta: appena 1.625 dosi e 2.696 rispettivamente, in tutta la regione, per poi tornare solo il martedì 6 aprile ad oltre le 7mila dosi. Uno stop che ha riguardato in particolare la provincia dell’Aquila, dove pure si registrano curve preoccupanti che potrebbero determinare una nuova ondata della pandemia.

Caustico Riccardo Persio ricercatore aquilano che riferendosi al dato parziale di domenica delle vaccinazioni, ha affermato che “in Abruzzo sono stati somministrati poco più di mille vaccini, in Lazio quasi 20mila. Abbiamo perso un giorno, gli altri vaccinano e l’epidemia avanza”.

Si spera comunque ora nel nuovo sistema di prenotazione di Poste, che consentirà al momento dell’inserimento dei dati, anche di comunicare il giorno, l’ora e il luogo della somministrazione. Si partirà, in Abruzzo, con la fascia d’età 70-79.

Finora in Abruzzo sono state somministrate 259.295 dosi sulle 355.340 fornite, di cui 103.999 agli over 80, 27.626 al personale scolastico, 63.299 ad operatori socio-sanitari, 7.835 agli ospiti delle Rsa, 7.510 alle forze armate, 1.577 al personale non sanitario. Infine 47.449 alla voce “altro”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: