VACCINI COVID, GIMBE: “QUARTE DOSI NON DECOLLANO, COPERTURA 12.9 PER CENTO”

28 Luglio 2022 16:09

Italia - Sanità

ROMA – Quarte dosi di vaccino anti-Covid in aumento con 51.815 somministrazioni quotidiane rispetto alle 44.169 della scorsa settimana (+17,3%) “ma la campagna non decolla” e le cifre sono “ancora molto lontane dal target delle 100mila al giorno fissato dalle linee di indirizzo dell’unità per il completamento della campagna vaccinale”.

In base all’ultimo dato relativo alla prima mattinata del 27 luglio, risultano somministrate 2.139.397 quarte dosi.

Lo rileva la Fondazione Gimbe nel monitoraggio indipendente settimanale (che riprenderà il 25 agosto prossimo).

In particolare, riferisce Gimbe, in base alla platea ufficiale (16.538.230 di cui 6.148.340 della fascia 60-69 anni, 5.053.186 della fascia 70-79 anni, 2.918.641 di over 80, 2.329.964 di pazienti fragili e persone immunocompromesse e 88.099 di ospiti delle RSA che non ricadono nelle categorie precedenti), aggiornata al 13 luglio, il tasso di copertura nazionale per le quarte dosi è del 12,9% con nette differenze regionali: dal 5,9% della Calabria al 27,3% del Piemonte. La fascia da 60 a 79 anni rappresenta quasi il 70% della platea di riferimento.

“Al 27 luglio, considerando over 60 e fragili – spiega il presidente di Gimbe, Nino Cartabellotta – si contano 896 mila non vaccinati, 1,94 milioni senza la terza dose, 14,4 milioni senza quarta dose”.

Inoltre, rileva ancora Gimbe, sempre ferme le percentuali di chi ha ricevuto almeno una dose di vaccino (88,1% della platea) e di chi ha completato il ciclo vaccinale (86,6% della platea). Sono 6,84 milioni i non vaccinati, di cui 2,17 milioni di guariti protetti solo temporaneamente. 7,76 milioni di persone non hanno ancora ricevuto la terza dose, di cui 2,71 milioni di guariti che non possono riceverla nell’immediato.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: