VACCINI COVID: IN ABRUZZO COPERTURA AL 72.9 PER CENTO, ALL’80 ENTRO SETTEMBRE. STABILI INTENSIVE

30 Agosto 2021 20:30

Regione: Sanità

PESCARA – La copertura vaccinale, in Abruzzo, raggiunge il 72,9% della popolazione.

Del totale, il 65,8% delle persone è completamente vaccinato, mentre il 7,1% è in attesa della seconda dose. C’è, però, il 27,1% della platea, pari a oltre 225mila persone, che non ha ricevuto neppure una dose.

L’obiettivo della copertura all’80%, inizialmente previsto per la fine di agosto, con il rallentamento registrato nel periodo delle vacanze, dovrebbe essere raggiunto nel mese di settembre.

La fascia di età in cui si registrano più persone senza neppure una dose, il 38,2%, è quella 12-19 anni (il 39,4% è completamente vaccinato, il 22,2% è in attesa di seconda dose). Seguono la fascia 30-39 anni, con il 29,2% senza neanche una dose, quella 40-49 (24,8%), quella 20-29 anni (22%) e quella 50-59 (18%).

La velocità di somministrazione, nelle ultime settimane, come avvenuto nel resto d’Italia, si è sostanzialmente dimezzata: dalle 12mila somministrazioni medie, con picchi di 16mila, registrate quotidianamente tra giugno e luglio, si è scesi ora a una media di 5-6mila inoculazioni al giorno.

Intanto sale al 7% il tasso di occupazione dei posti letto in area non critica, mentre quello relativo alle rianimazioni è fermo al 4%. I dati sono lontani dalle soglie da zona gialla, rispettivamente del 15 e del 10%. L’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti è a 52, in linea con quella dei giorni scorsi. Per la zona gialla il dato deve essere superiore a 50 e contestualmente devono essere superate le soglie limite relative all’ospedalizzazione.

Negli ospedali abruzzesi al momento sono ricoverate 95 persone, in aumento del 22% rispetto a una settimana fa e del 44% rispetto a due settimane fa. Sette i soggetti ricoverati in rianimazione: sono tutti non vaccinati, di età compresa tra i 30 e i 40 anni. Tra i ricoverati in area non critica, invece, ci sono anche persone vaccinate, ma – spiegano alla task force regionale – si tratta di pazienti che senza vaccino sarebbero probabilmente finiti in rianimazione.

L’ULTIMO BOLLETTINO

Sono 20, di età compresa tra 2 e 76 anni, i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, su 627 tamponi molecolari e 1.087 tamponi antigenici, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 78.998. Il totale risulta inferiore in quanto è stato eliminato un caso, comunicato nei giorni scorsi, risultato in carico ad altra Regione.

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1.16 per cento.

Del totale dei casi positivi, 11 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila, otto in provincia di Chieti, 10 19259 in provincia di Pescara (+10); rimane invariato il numero dei nuovi casi in provincia di Teramo, mentre scendono di sei unità i casi provenienti da fuori regioni, che si assestano a 647, e di quattro coloro per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2529 (si tratta di un 89enne della provincia di Pescara e di una 96enne della provincia dell’Aquila).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 74182 dimessi/guariti (+63 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 2.287 (-46 rispetto a ieri); nel totale sono ricompresi anche 430 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche.

88 pazienti (+8 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 7 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 2192 (-54 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

 

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: