VASTO, INCIDENTE NEL VILLAGGIO TURISTICO: 57ENNE CLINICAMENTE MORTO

27 Luglio 2022 16:44

Chieti - Cronaca

VASTO – Non ce l’ha fatta Daniel Dragomir, 57 anni: dopo due giorni di coma profondo il dipendente del villaggio turistico Grotta del Saraceno di Vasto (Chieti), protagonista domenica di un incidente con la golf car avvenuto nella struttura, è stato dichiarato dai medici clinicamente morto.

I neurochirurghi hanno accertato ieri la morte cerebrale, troppo gravi le lesioni cerebrali riportate nell’incidente. I medici, spiega Il Centro, hanno informato il titolare del villaggio, l’imprenditore Gigi Molino, e i familiari chiedendo loro l’autorizzazione all’espianto degli organi.

Le condizioni di Daniel, che lavorava con Molino da venti anni (prima aveva lavorato con lui in edilizia) sono parse subito molto gravi. Durante la carambola in cui la golf car si è ribaltata più volte, Dragomir ha riportato un grave trauma cranico con una devastante emorragia. I medici dell’ospedale Spirito Santo, dove è stato trasferito domenica in elisoccorso, hanno cercato in tutti i modi di salvarlo. Ogni sforzo è stato vano.

La notizia ha suscitato grande commozione in città. Daniel Dragomir era regolarmente assunto e rappresentava l’uomo di fiducia di Gigi Molino. Grande il rammarico dell’imprenditore, spiega ancora Il Centro: “Era un lavoratore che non si risparmiava mai. Una figura di riferimento”, conferma il titolare della Grotta del Saraceno.

Sulla cause dell’incidente stanno indagando i carabinieri del nucleo operativo, diretti dal tenente Vincenzo Renzi che hanno raggiunto il villaggio con i militari dell’Ufficio circondariale marittimo. La golf car è ancora sotto sequestro. La Procura incaricherà un perito di esaminare il veicolo. È probabile che venga disposta anche l’autopsia sulla vittima per verificare se Daniel prima dell’incidente abbia avuto un malore.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: