VASTO: L’AUTO DEL SINDACO MENNA MANOMESSA, PROBABILE RITORSIONE ALLA BASE DELL’INCENDIO

7 Dicembre 2022 09:54

Chieti - Cronaca

VASTO- La macchina del sindaco di Vasto e presidente della Provincia Francesco Menna è stata forse manomessa. Lo si legge sul Messaggero dove si precisa che la pista prevalente è quella del dolo e che   sono in corso dei rilievi tra cui l’esame dei filmati delle telecamere.

Dopo l’incendio della Fiat 500, gli uomini della polizia scientifica hanno  recuperato la parte superiore di un birillo stradale la cui base era poggiata sul muro di recinzione della vicina villa comunale. Una circostanza da chiarire e che potrebbe far pensare all’utilizzo del contenitore conico per un’eventuale lancio di materiale sotto la vettura.





Tutte, ipotesi, quelle formulate in queste ore, che dovranno essere confutate dall’avanzamento delle indagini che comunque non escludono che alla base di tutto ci sia una ritorsione.

Dopo il rogo è emerso anche un recente atto vandalico nei confronti del sindaco. La mattina di lunedì 28 novembre aveva trovato una ruota dell’auto a terra e, nel controllo in officina, era emerso che era frutto di una manomissione da parte di ignoti. Un episodio di cui erano state messe al corrente le forze dell’ordine, reso pubblico solo in queste ore, e che ora è uno dei tasselli che compone l’indagine sull’incendio.

Il commissariato ha anche acquisito alcuni video girati con gli smartphone dai cittadini che, domenica sera, erano nei locali della zona e sono stati richiamati all’esterno dall’allarme lanciato dopo che le fiamme avevano avvolto l’auto del sindaco.





Menna ha consegnato anche una corposa documentazione che riguarda la sua attività istituzionale, sia da primo cittadino – iniziata nel 2016 – che da presidente della provincia di Chieti. In particolare sono stati prodotti gli atti che riguardano questioni di particolare interesse economico e sociale e che, in diversi casi, sono state accompagnate da dibattiti e polemiche. Si percorre ogni possibile pista per arrivare, nel più breve tempo possibile, ad una soluzione del caso. Menna ieri è tornato a lavorare in Provincia.

Venerdì si riunirà il consiglio comunale straordinario per discutere del parco eolico al largo di Punta Penna. Molto probabile che, in apertura di seduta, ci sarà per i consiglieri comunali l’occasione per esprimere il loro pensiero sulla vicenda.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: