VASTO, RIAPERTURA SPORTELLO INFORMAGIOVANI E INIZIO CORSI DEL PROGETTO GIOVANI

15 Gennaio 2022 13:16

Chieti: Cronaca

VASTO – Riprendono le attività del Progetto Giovani e dell’Informagiovani presso il Centro Socioculturale Enrico Berlinguer in Via Anelli n. 22 a Vasto.

L’offerta formativa sarà, anche per questa nuova programmazione, diversificata e destinata ai giovani la cui fascia di età ammessa a partecipare va dai 16 ai 30 anni.

Il Progetto Giovani partirà il 24 gennaio con il corso di recitazione tenuto da Giuliana Antenucci ed il 25 gennaio con il corso di social media manager tenuto da Michael Leone. Nel calendario già predefinito negli appuntamenti, si susseguiranno il seminario di sceneggiatura con Mascia Di Marco, il laboratorio di video-making con Pierluigi Patella, il laboratorio di canto e arte scenica con Greta De Santis ed il seminario di scrittura del fumetto con Marco Taddeie lưtilizzo della sala prove.

L’Informagiovani tornerà operativo con la riapertura dello sportello presso il Centro Berlinguer ogni martedì e giovedì della settimana a partire dal 19 gennaio e presterà servizio dalle ore 16 alle ore 19. Inoltre sono in programma degli incontri tematici sul programma di Garanzia Giovani e dell’Erasmus+, sull’Orientamento allo Studio e Orientamento al Lavoro.

Nelle more dell’espletamento dei suddetti servizi l’Amministrazione comunale, tramite gli uffici competenti, procederà ad effettuare un nuovo bando per l’assegnazione della gestione del Progetto Giovani e dell’Informagiovani, che verrà pubblicato nel mese di maggio 2022.

“In questo secondo mandato amministrativo confermiamo la nostra volontà – dichiarano il sindaco, Francesco Menna e l’assessora alle Politiche Giovanili, Paola Cianci – di voler promuovere una serie di iniziative volte a coinvolgere i più giovani in percorsi formativi e aggregativi che possano sviluppare interessi, passioni e capacità di scelta per il loro futuro. Inoltre intendiamo rafforzare dei canali di confronto con tutte le realtà che si inseriscono nella crescita culturale delle nuove generazioni a partire dalle scuole superiori, associazioni che promuovono eventi, la transizione ecologica e la tutela dei diritti, degli animali e tanto altro in modo da ritagliare degli spazi di espressione del loro pensiero e delle loro capacità attitudinali, lavorative, artistiche e sociali. Le politiche giovanili sono un presupposto ed una priorità assoluta del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che, – concludono Menna e Cianci – in risposta alla pandemia, prevede dei fondi che favoriranno anche il potenziamento di quanto abbiamo messo in campo in questi anni, su cui stiamo iniziando a lavorare”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: