VELINO, BONIFICA VALLE MAJELAMA: RESTITUITI OGGETTI PERSONALI AI FAMILIARI DEI 4 ESCURSIONISTI

11 Giugno 2021 18:27

MASSA D’ALBE – È terminata oggi dopo 10 giorni di lavori, la bonifica dell’area di Valle Majelama sul Monte Velino, in Abruzzo, dove hanno perso la vita i quattro escursionisti Tonino Durante, Gian Mauro Frabotta, Valeria Mella e Gianmarco Degni, travolti dalla valanga a gennaio.

Il disgelo di Valle Majelama, teatro delle ricerche per circa un mese, ha infatti restituito all’area una serie di oggetti: bastoncini, pale picconi, centinaia di aste di metallo fino a 8 metri lunghe, utilizzate a gennaio e a febbraio dai soccorritori per le operazioni di ricerca.

Alla bonifica della valle hanno partecipato le squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo e oggi è stato proficua la collaborazione con i Vigili del Fuoco, che a bordo dell’elicottero decollato dall’aeroporto di Pescara, hanno portato in quota le squadre del Soccorso Alpino per ultimare i lavori di bonifica.

Nel corso delle operazioni sono stati rinvenuti alcuni oggetti personali dei quattro escursionisti uccisi dalla valanga, restituiti alle loro famiglie, ancora una volta grate ai soccorritori per il loro operato.

La bonifica ha rimarcato la proficua collaborazione con i Vigili del Fuoco, già rodata nel corso delle ricerche di gennaio e febbraio. A congratularsi con i soccorritori per l’intervento anche i sindaci di Massa d’Albe, Nazareno Iucci, e di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: