VERTENZA BRIONI: QUARESIMALE, “ESUBERI INACCETTABILI, ATTENDIAMO IL VERO PIANO INDUSTRIALE”

22 Aprile 2021 16:52

PENNE – “La Brioni è una azienda storica e importantissima del nostro territorio e del made in Italy l’Abruzzo non può permettersi il suo smantellamento e faremo di tutto per evitarlo”.

Così l’assessore con delega la Lavoro Pietro Quaresimale della Lega,  a seguito dell’incontro tenutosi questa mattina nel quale assieme al capogruppo Vincenzo D’Incecco, ha ascoltato l’assessore Pina Tulli e i consiglieri comunali di Penne, Lucia Cardone e Camillo Savini.

Al centro la drammatica vertenza della l’azienda sartoriale Brioni di Penne, dove a rischio esubero sono 320 dipendenti, per ridimensionare i costi dei siti produttivi di Penne, Montebello di Bertona e Civitella Casanova.

“Il punto è che – spiega Quaresimale – quella presentata dalla Brioni non è un vero piano industriale, di cui siamo ancora in attesa. La mobilitazione  resta massima, e stiamo coinvolgendo tutti i nostri parlamentari in una battaglia importantissima per il futuro dell’area vestina e dell’Abruzzo”.

In una nota Vincenzo D’Incecco conferma che “sembrerebbe che, sottolineiamo il condizionale vista la mancanza, al momento, del piano industriale, l’ esubero consti di 320 dipendenti per ridimensionare i costi. La Lega Salvini Premier concerterà un’azione di dialogo e di confronto a tutti i livelli istituzionali per raggiungere il massimo risultato a tutela dei lavoratori messi in discussione dalla riorganizzazione dell’azienda”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: