VOTO L’AQUILA, DI BATTISTA ATTACCA M5S: “PIU’ UMILIANTE 0.7 PER CENTO O SOSTEGNO A PEZZOPANE?”

15 Giugno 2022 16:24

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – “Non so se sia più umiliante aver preso lo 0.7% o aver sostenuto la Pezzopane”.

Così Alessandro Di Battista, ex M5S, nel commentare il flop del partito guidato dal leader Giuseppe Conte, alleato della larga coalizione di centrosinistra a sostegno della deputata dem Stefania Pezzopane, alle elezioni amministrative dell’Aquila.

La vittoria al primo turno del riconfermato sindaco Pierluigi Biondi, a guida della coalizione di centrodestra, ma soprattutto la sconfitta delle coalizioni allargate, è l’occasione per l’ex grillino Di Battista, tra i personaggi più rappresentativi nel periodo d’oro del Movimento fondato da Beppe Grillo, che ha lasciato nei mesi scorsi in aperta polemica con la nuova leadership e l’appoggio al Governo Draghi,  per assestare un duro colpo alle nuove strategie politiche.

E quello 0.7% “conquistato” dal Movimento all’Aquila, dove comunque non ha una tradizione consolidata ed esponenti forti, continua così ad essere sbandierato sui social e ad ogni buona occasione per rimarcare il tradimento delle posizioni originarie, che vedevano nel Pd uno dei principali “nemici” del M5S.

Del resto, i nuovi esperimenti nelle amministrative, con le coalizioni allargate, hanno già creato non pochi problemi all’instabile rapporto tra centrosinistra e Movimento 5 stelle e sempre all’Aquila, la visita della capogruppo Iv alla Camera Maria Elena Boschi, nei giorni scorsi in città a sostegno della Pezzopane, ha rischiato di minare ulteriormente i delicati equilibri sul caso del Reddito di cittadinanza, definito un “fallimento”, attirando le ire della capogruppo M5S in Consiglio regionale Sara Marcozzi: “La coalizione è già stata inaugurata con una forzatura, non alimentiamo ulteriori inutili conflitti”. (a.c.)

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: