VOTO POGGIO PICENZE: GIALLORETO, “DA NOI AZIONI CONCRETE E PROGRAMMI CHIARI, DA NOSTRI AVVERSARI PASSERELLE”

16 Settembre 2020 13:41

POGGIO PICENZE – “Riteniamo sia inutile e sterile replicare alle accuse del deputato della Lega D’Eramo, nato a Poggio Picenze ma residente a Barisciano, che non fanno altro che aumentare polemiche inutili e fini a se stesse. La nostra è una lista civica volta a cercare l’unità del paese. Al suo interno sono presenti iscritti e simpatizzanti sia di partiti del centrodestra che del centrosinistra e, alla luce di questo, non possiamo che apprezzare il fatto che i vertici istituzionali regionali stiano contribuendo in modo attivo e capillare alla campagna elettorale in corso sul nostro territorio”.

Lo ha detto Antonello Gialloreto, primo cittadino uscente di Poggio Picenze, ricandidato a sindaco per il secondo mandato con la lista civica “Unica” alle amministrative del 20 e 21 settembre prossimi.

In particolare, Gialloreto commenta le dichiarazioni del coordinatore regionale della Lega in Abruzzo e in Puglia, il parlamentare Luigi D’Eramo, in risposta alle parole del consigliere comunale di opposizione al Comune dell’Aquila e coordinatore della segreteria regionale del Partito democratico, Stefano Albano, che nel commentare i lavori della V Commissione e la crisi nel centrodestra che amministra il Comune dell’Aquila, aveva citato gli incontri organizzati nel piccolo centro dell’Aquilano dall’avversaria politica di Gialloreto, Barbara Zampelli, e dalla lista civica “Il Paese che rivogliamo” che la Lega appoggia.





Incontri a cui hanno già partecipato, oltre allo stesso D’Eramo, il vice presidente della Regione, Emanuele Imprudente, l’assessore comunale dell’Aquila Daniele Ferella, entrambi salviniani, e il senatore di Cambiamo Gaetano Quagliariello, i quali insieme al governatore, Marco Marsilio, e al primo cittadino dell’Aquila, Pierluigi Biondi, entrambi di Fdi, sono intervenuti di nuovo a sostegno della candidata sindaca proprio nel pomeriggio del 14 settembre.

“Su Poggio Picenze, come su tutte le altre realtà, la Lega ci mette la faccia con uomini e progetti chiari e credibili, mentre il Pd e il centrosinistra continuano nelle loro operazioni sottotraccia piazzando alla rinfusa ‘yes man’ e referenti solo ad uso e consumo delle elezioni ovvero pedine senza alcuna progettualità politica che offendono paesi, borghi e comunità”, aveva detto il coordinatore della Lega rispondendo ad Albano, che aveva invece definito gli esponenti locali del Carroccio, più interessati a Poggio Picenze che al capoluogo, “soltanto perché ha dato i natali all’onorevole Luigi D’Eramo”.

“Da parte nostra, stiamo promuovendo una campagna incentrata su un programma e su argomenti validi per la Comunità e per tutto il paese che vogliamo andare ad amministrare, senza distinzioni politiche – ha aggiunto Gialloreto -. Non riteniamo quindi in questa fase siano necessari coinvolgimenti esterni. Siamo certi che le Istituzioni ci saranno vicine in ogni caso se le nostre richieste saranno meritevoli. Richieste che comunque ci occuperemo di sottoporre a chi di competenza solo dopo il voto. Il nostro modus operandi basato su temi e lavoro sta avendo la meglio rispetto alle passerelle di big politici promosse da D’Eramo e dalla Zampelli che dalle immagini hanno avuto una partecipazione non all’altezza del blasone degli illustri invitati”, ha concluso il sindaco uscente.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!