SCOPRIAMO LA GENZIANA D’ABRUZZO: A CHIETI EVENTO E ASSAGGIO CON 12 PRODUTTORI

1 Settembre 2022 15:25

Regione - AbruzzoWeb Turismo, Cronaca

CHIETI –  Sabato 3 settembre, la Seconda Edizione de “La Genziana d’Abruzzo” aprirà le porte in un elegante scenario d’arte in cui 12 produttori di Genziana d’Abruzzo faranno scoprire e degustare Genziane di qualità, ne illustreranno caratteristiche e particolarità. Ospite d’onore sarà la storica distilleria Corfinio Barattucci.

“La Genziana d’Abruzzo”, che porta il patrocinio di Comune di Chieti, Camera di Commercio Chieti-Pescara, Confcommercio e Confesercenti di Chieti, rappresenta un importante tassello nel percorso di creazione e divulgazione di una cultura nazionale legata alla Genziana d’Abruzzo, uno degli ingredienti più utilizzati e apprezzati nella produzione di Amari di qualità in tutta Italia. Infatti la genziana, che caratterizza in maniera così identitaria il territorio abruzzese, è in assoluto l’ingrediente che si ritrova più frequentemente tra i componenti degli Amari italiani, venendo storicamente apprezzato anche come prodotto “in purezza”, specialmente nell’esperienza e nella tradizione regionale d’Abruzzo.

“È necessario colmare un vuoto culturale, con implicazioni di carattere economico e commerciale rilevanti – afferma Edoardo Schiazza, presidente di ANADI, l’Associazione Nazionale Amaro d’Italia che organizza l’evento insieme ad ‘Amaroteca’ -. Quando chiediamo un calice di vino lo qualifichiamo, bianco, rosso, frizzante, fruttato. Nel mondo degli Amari non esiste una figura professionale paragonabile a un sommelier del vino e ci troviamo di fronte a un’assenza totale di informazioni, eppure tutti gli Amari possono essere qualificati. Abbiamo pensato a strumenti attraverso i quali è possibile fare delle ricerche in base, per esempio, all’amarezza o alla gradazione alcolica, come l’Atlante Interattivo degli Amari d’Italia e la Guida alla degustazione. Ma per il prodotto genziana, che è presente in quasi tutta la produzione degli Amari in Italia, vogliamo andare oltre e pensiamo di lavorare a un riconoscimento IGT, con un disciplinare che ne indichi il metodo di produzione, le caratteristiche, il legame con il territorio”.

Contemporaneamente si avrà la possibilità di scoprire i segreti dell’imponente edificio teatino e del Museo di Palazzo de’ Mayo con visite guidate divise in due turni, alle 16 e alle 19; si potrà inoltre, alle 17.30, nella splendida cornice del teatro-giardino “Francesco Sanvitale”, ascoltare gli esperti Silvano Agostini, già funzionario presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Abruzzo-Chieti, e Gino Primavera che presenterà il suo libro “Storie di cibo e memorie da salvare”. L’incontro vede la collaborazione dell’associazione “La Compagnia della Genziana”, il cui presidente Silvio Pacioni modererà il dibattito.

L’Evento, a cui si potrà accedere tramite iscrizione all’associazione, vedrà una collaborazione con “Vicoli in Calice” che si sostanzia in un reciproco sconto sugli acquisti: ai partecipanti de La Genziana d’Abruzzo è riservato uno sconto del 25% sul biglietto d’ingresso dell’evento di degustazioni vini che si terrà, dalle 19, tra i vicoli della Civitella, nei pressi dell’enoteca V’Incanto, a 10 minuti di distanza.

In caso di pioggia, l’evento La Genziana d’Abruzzo sarà trasferito sotto i portici di Corso Marrucino, dal numero civico 106 al numero civico 142.

L’evento è riservato ai soci dell’Associazione Nazionale Amaro d’Italia, iscritti all’anno corrente. All’ingresso sarà possibile iscriversi portando con sé un documento d’identità valido, oppure aggiornare la propria iscrizione. Sarà inoltre possibile prenotare una visita guidata del Palazzo e delle sue mostre.

La Genziana d’Abruzzo è un’occasione imperdibile per gli appassionati alla ricerca di nuove Genziane e per tutti gli operatori del settore: come bar, ristoranti, aziende di ristorazione, distributori e tutti i potenziali acquirenti alla ricerca di nuove varietà di questo prodotto della tradizione. L’evento è gratuito per gli operatori di settore.

16:00-17:00 Primo turno della visita guidata, a cura di Valentina Cocco, responsabile attività culturali e artistiche della Fondazione Banco di Napoli | Palazzo de’ Mayo. I partecipanti potranno scoprire i segreti dell’imponente edificio teatino che affonda le sue radici su preesistenze di epoca imperiale romana, alle quali si aggiungono testimonianze medievali e vicende costruttive successive.

17:30-18:30 Nella splendida cornice del Teatro-Giardino “Francesco Sanvitale”, sarà presentato il libro “Storie di cibo e memorie da salvare” con l’autore Gino Primavera e Silvano Agostini. Modererà il dibattito Silvio Pacioni Presidente dell’Associazione “Compagnia della Genziana”. Il libro sarà disponibile per l’acquisto.

19:00-20:00 Secondo turno della visita guidata.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: