MORRONE: ESPOSTO DE PETRIS, ”RITARDI E IRRESPONSABILE SCIOGLIMENTO FORESTALE”

28 Agosto 2017 12:38

L'Aquila: Cronaca

SULMONA – “Il monte Morrone quasi completamente distrutto, oltre mille ettari del Parco nazionale della Maiella incendiati: questo disastro ambientale non dipende solo dalle azioni criminali degli incendiari nè dalle condizioni climatiche. Questa catastrofe ambientale dipende soprattutto da ritardi inspiegabili e intralci burocratici che, sommati all'irresponsabile scioglimento del Corpo Forestale, hanno impedito di domare tempestivamente le fiamme. Senza l'intervento spontaneo dei volontari, il bilancio sarebbe anche più devastante”.

Lo afferma la capogruppo di Sinistra Italiana al Senato Loredana De Petris.

“Già il 24 agosto – ricorda – avevamo annunciato un'interrogazione parlamentare urgente e avvertito della situazione gravissima che si era creata a Sulmona. I fatti successivi hanno confermato quanto fondato fosse il nostro allarme”.

“Presenteremo l'interrogazione urgentissima alla riapertura dell'aula e io stessa, con il segretario regionale di Si Daniele Licheri e con il segretario di Si di Sulmona Domenico Cataldo, insieme ad associazioni e a singoli cittadini presenteremo un esposto sui ritardi e le omissioni al tribunale di Sulmona. Quello che è accaduto in questi giorni è troppo grave per restare impunito”, conclude la senatrice De Petris.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: